Daybreak Studios in ristrutturazione: licenziati 70 sviluppatori?

Daybreak Studios in ristrutturazione: licenziati 70 sviluppatori?
di

Restare a galla in un mercato ballerino come quello videoludico non è affatto semplice. Sono in tante le compagnie ad essere andate incontro alla chiusura in tempi recenti. Il caso Visceral Games fa ancora parlare di sé, mentre in tempi recenti Starbreeze Studios è entrata in amministrazione controllata (e ha pure subito un raid della polizia!).

A quanto pare, non se la sta passando bene neppure Daybreak Studios, compagnia responsabile di Everquest II, PlanetSide 2, DC Universe Online e H1Z1. Stando a quanto riferito da Variety, sono state avviate delle operazioni di ristrutturazione che hanno portato al licenziamento di 70 dipendenti. Questo dato è stato riferito dall'ex presidente di DayBreak Studios in un tweet, e non è stato confermato ufficialmente dalla compagnia. Pare che molti di essi lavorassero per la filiale di Austin, che in ogni caso continuerà ad essere operativa.

"Stiamo ottimizzando la nostra struttura per assicurarci il successo anche negli anni a venire. Ciò ha richiesto l'attuazione di alcuni cambiamenti nell'organizzazione, e stiamo facendo di tutto per sostenere le persone in questo periodo difficile. Mentre ci impegniamo a migliorare l'efficienza e a riallineare le risorse, continueremo a supportare i nostri giochi esistenti e a sviluppare quelli futuri", si legge nel comunicato della compagnia.

Solo poche settimane fa Daybreak Studios è stata costretta a chiudere la H1Z1 Pro League, ad appena 7 mesi dal debutto. Il campionato ha avuto uno scarso successo, e il basso numero degli spettatori non ha garantito gli introiti sperati. La compagnia sta avendo difficoltà ad adempiere ai suoi obblighi relativi al pagamento delle squadre della lega.

Quanto è interessante?
2