INFORMAZIONI GIOCO
di

Secondo le ultime voci di corridoio, Sony avrebbe rifiutato Days Gone 2, sequel dell'esclusiva PlayStation ad opera di Bend Studio. A distanza di poche ore dalla diffusione di questi rumor, ecco che spuntano anche le prime informazioni sull'ipotetico progetto cancellato.

Nel corso di una chiacchierata con David Jaffe, il papà di God of War, l'ex game director di Days Gone, Jeff Ross, ha svelato degli importanti retroscena sul secondo capitolo della serie a base di non morti. Commentando gli ultimi rumor riguardanti Sony e il suo approccio alle esclusive, lo sviluppatore non ha potuto confermare se il colosso nipponico abbia deciso o meno di rifiutare la richiesta di Sony Bend di sviluppare un sequel di Days Gone, ma ha parlato delle caratteristiche della proposta fatta dalla software house. Stando alle parole di Jeff Ross, Days Gone 2 avrebbe dovuto implementare una modalità cooperativa, la quale è stata tagliata dal primo capitolo per svariati motivi. L'idea alla base di questo sequel era quella di proporre un titolo dalle meccaniche simili al primo Days Gone ma con la possibilità di giocare con altri utenti per dare vita a dei rifugi o a delle crew, come quella di cui faceva parte Deacon prima dell'apocalisse, e organizzarsi tutti insieme per contrastare le orde di infetti.

Purtroppo non è stato svelato altro sul gioco, ma Ross ha voluto sfruttare la sua partecipazione al canale di Jaffe per dichiarare che Bend Studio continua ad essere uno studio indipendente e non si sta trasformando in alcun modo in un team di supporto a Naughty Dog, software house con la quale ci sono state diverse collaborazioni.

FONTE: ign usa
Quanto è interessante?
4