di

Uscito originariamente nel 2011, Dead Island seppe conquistare una buona fetta di pubblico grazie alle sue meccaniche di gioco e le sue atmosfere. Dato il successo ottenuto, un seguito era praticamente scontato, ma ad oggi sembra sparito nel nulla. Che fine ha fatto Dead Island 2?

Il secondo capitolo della serie sembra essersi trasformato in un vero e proprio vaporware: nonostante siano passati anni dal suo annuncio, i continui cambiamenti in corsa e le difficoltà nello sviluppo gli hanno per ora impedito di vedere la luce sugli scaffali dei negozi fisici e digitali. Ripercorriamo assieme le tappe principali di questo travagliato progetto:

  • 2012: con Techland impegnata su Dying Light, Deep Silver cerca un'altra software house per realizzare il sequel. A rispondere alla chiamata è Yager Development che, dopo aver presentato la propria idea sul gioco convincendo il publisher, apre una divisione interna dedicata a Dead Island 2.
  • 2014: viene mostrato il vibrante reveal trailer del gioco. Durante l’E3, nel corso di un briefing rivolto ai media, Dead Island 2 viene descritto come più vivace del predecessore. Qualche mese più tardi, in occasione della Gamescom, Deep Silver mostra al pubblico uno stralcio di gameplay, basato su una demo tecnica risalente a pochi anni prima.
  • 2015: Yager Development abbandona a sorpresa il progetto. A causare la rottura con Deep Silver, secondo l’amministratore delegato di Yager Timo Ullmann, sarebbero stati i forti contrasti con il publisher sulla direzione da seguire per lo sviluppo, con le due parti che avevano visioni fortemente diverse sul gioco.
  • 2016: lo studio britannico Sumo Digital entra in scena e Dead Island 2 torna in lavorazione. Nei successivi due anni, in più di un’occasione, Deep Silver si limita a confermare che il gioco horror esiste ancora.
  • 2019: anche Sumo Digital esce di scena, e lo sviluppo del nuovo capitolo si blocca ulteriormente. Motivata a seguire una volta per tutte la propria visione sull'opera, i vertici di Deep Silver affidano il titolo a un nuovo team interno, Dambuster Studio. La finestra di lancio di Dead Island 2 slitta così a oltre il 2021.
  • 2020: si diffonde in rete una versione giocabile di Dead Island 2 risalente al 2015, quando lo sviluppo era ancora nelle mani di Yager. Leak a parte, ad oggi non è stato più mostrato nulla di nuovo sul prodotto, che si tratti di un trailer cinematografico o di un video gameplay.

Dead Island 2 potrebbe aver abbandonato PS4 e Xbox One, con l'uscita del gioco confermata solo per PC, PS5 e Xbox Series X/S. Resta ancora ignoto quando lo rivedremo in azione e, soprattutto, quando sarà effettivamente disponibile sul mercato.

Quanto è interessante?
2