DS

Death Standing e le connessioni: utenti regalano il gioco a chi non può permetterselo

Death Standing e le connessioni: utenti regalano il gioco a chi non può permetterselo
di

Nel corso dei mesi che hanno anticipato la pubblicazione di Death Stranding, Hideo Kojima non ha mai fatto mistero della sua volontà di voler provare a trasmettere un messaggio positivo e di speranza.

Il game director ha più volte sottolineato l'importanza dei legami tra le persone, dello stringere connessioni per superare l'isolamento. Nel corso di un'intervista rilasciata nel corso dell'estate, l'autore si augurava che Death Stranding potesse generare riflessioni nei giocatori. Ebbene, alcuni giocatori hanno deciso di sposare in pieno la filosofia che ha accompagnato il lancio dell'opera prima di Kojima Productions e di compiere un gesto concreto per creare nuove "connessioni".

Il tutto è partito da un post pubblicato su Reddit dall'utente RamonesRazor, che potete trovare in calce a questa news. Al suo interno, il giocatore ha comunicato di voler regalare una copia di Death Stranding a qualcuno che non poteva permettersi l'acquisto. Il messaggio ha in breve tempo attirato l'attenzione della community attiva sul portale, spingendo altri giocatori a compiere il medesimo gesto. La nobile azione e la volontà di "creare ponti" anche nel mondo reale è infine giunta anche all'attenzione dell'attore Tommie Earl Jenkins, Die-Hardman in Death Stranding, che ha segnalato l'iniziativa con un Tweet.

"Il domani è nelle vostre mani" è lo slogan che ha accompagnato l'arrivo del gioco sugli scaffali: Hideo Kojima non potrà che essere felice del gesto di questi videogiocatori!

Quanto è interessante?
20
I'd like to buy Death Stranding for somebody who can't afford it. from r/DeathStranding