Death Stranding: ambientazione, online asincrono e assenza di game over "tradizionale"

Death Stranding: ambientazione, online asincrono e assenza di game over 'tradizionale'
di

Si è finalmente alzato il sipario sul progetto di Hideo Kojima, con la pubblicazione di un inedito Trailer di Death Stranding, ma un ampio numero di nuove informazioni sul gioco continuano ad emergere dal sito ufficiale di Playstation.

Tra queste troviamo ulteriori dettagli su trama ed ambientazione, così descritti nella scheda dedicata al titolo: "In un futuro non troppo lontano, il mondo è sconvolto da misteriose esplosioni, che danno vita a una serie di eventi soprannaturali chiamati Death Stranding. Con creature ultraterrene che infestano il paesaggio e un'incombente estinzione di massa, sarà Sam Porter Bridges a dover attraversare una terra desolata e devastata per cercare di salvare il genere umano dall'imminente annientamento". All'interno del mondo di gioco, che godrà di una rappresentazione iperrealistica grazie all'utilizzo del Decima Engine, Sam dovrà ingegnarsi per superare "ostacoli insormontabili", che lo costringeranno alla ricerca di percorsi alternativi. Se ciò non fosse sufficiente, sappiate che alcuni elementi soprannaturali potranno alterare l'ambiente che circonda il vostro alter ego videoludico.

All'interno di questo inquietante quadro distopico, il videogiocatore dovrà affrontare un ampio numero di minacce lungo il proprio cammino. Tra queste, Sony cita espressamente la necessità di proteggere le nostre provviste da "banditi selvaggi" e la possibilità di imbatterci in "Creature Arenate", entità tanto misteriose quanto pericolose. Elemento estremamente interessante, il gioco vedrà l'assenza di un Game Over "tradizionale". Se sopraffatti in combattimento, ci ritroveremo infatti catapultati in un "mondo sottosopra". Da qui, Sam dovrà trovare una strada che possa riportarlo nel "mondo dei vivi". Ma attenzione: Sony ci avverte che uccidere i nostri nemici potrebbe non essere sempre la scelta più saggia e che "ogni morte porterà con sè delle conseguenze".

In chiusura, segnaliamo la presenza di riferimenti ad una forma di "gameplay online asincrono". Grazie a quest'ultimo, potremo aiutare altri videogiocatori, senza tuttavia mai incontrarli in-game. Questi i dettagli forniti dal sito Playstation: "Invia provviste, condividi rifugi e segui le orme di altri corrieri come te per riunificare la civiltà". Insomma, un ampio numero di informazioni che vanno ad arricchire la presentazione di Death Stranding offerta dallo stesso Kojima. Cosa ne pensate, qual è l'elemento che vi incuriosisce maggiormente?

Quanto è interessante?
44