GamesCom

Death Stranding: ecco la descrizione del trailer "Briefing", mostrato a porte chiuse

Death Stranding: ecco la descrizione del trailer 'Briefing', mostrato a porte chiuse
di

Come ormai ben saprete, alla cerimonia d'apertura della GamesCom 2019, l'Opening Night Live, Kojima è salito sul palco al fianco di Geoff Keighley per mostrare tre brevi trailer di Death Stranding. Sembra però che ce ne sia un quarto intitolato Briefing che solo alcuni fortunati hanno avuto l'onore di vedere a porte chiuse.

Ovviamente qualcuno ha già descritto il contenuto di questo trailer "segreto" sul web, aumentando la curiosità da parte degli appassionati. Sembra che osservando il filmato in questione si possa finalmente comprendere quale sia l'obiettivo di Sam, personaggio controllato dal giocatore, nel mondo di gioco.

Il trailer è ambientato nello Studio Ovale, studio ufficiale del Presidente degli Stati Uniti d'America già avvistato in uno dei precedenti filmati di gioco. Qui vediamo Sam interagire con Die Hardman e un ologramma di Amelie, la donna vestita di rosso e interpretata da Linsey Wagner. La conversazione è focalizzata sulla volontà di riconnettere le varie città d'America e pare che i due personaggi vogliano che Sam li aiuti nell'impresa. Dalle parole dei vari attori si comprendono nuovi dettagli sul rapporto tra Sam ed Amelie, che potrebbero aver avuto una relazione in passato e, per qualche strana ragione, non si vedono da 10 anni. Sam dice ad Amelie che non sembra essere invecchiata di un solo giorno e lei gli spiega che il suo corpo è ancora "su quella spiaggia", il che le impedisce di invecchiare.

Si intuisce poi che la madre di Amelie sia Samantha "America" Strand, che ha in passato ricoperto il ruolo di Presidente degli Stati Uniti d'America e ha fatto il possibile per rimettere insieme le UCA (United Cities of America). La donna era sul punto di unificare tutte le città e, quando mancava solo Edge Knot City, Amelie è stata rapita ed è rimasta bloccata sulla spiaggia di cui sopra. I responsabili del suo rapimento sono gli Homo Demens, gruppo di terroristi che indossa una maschera con sopra un teschio che si oppone al progetto UCA. Questo gruppo, di cui fanno parte anchei personaggi interpretati da Mads Mikkelsen e Troy Baker, sembrano essere la causa anche di un attacco bomba i cui dettagli non sono ancora noti.

Lo scopo di Sam è quindi quello di ricollegare i vari avamposti sparsi per il paese con l'obiettivo finale di liberare Amelie dalle grinfie degli Homo Demens. Inizialmente il protagonista si mostra contrariato, ma alla fine accetta e gli viene dato in dotazione il Q-Pid, dispositivo che porta al collo che funge in maniera simile ad una chiavetta USB che va collegata ai vari avamposti per riportarli online.

Il video termina poi con una frase di Sam, che ci tiene a precisare di non essere più uno Strand e che è ora il suo nome completo è Sam Porter Bridges (anche i Bridges volevano ricollegare l'America).

In attesa di poter finalmente vedere questo trailer, vi ricordiamo che Death Stranding arriverà esclusivamente su PlayStation 4 e PlayStation 4 Pro il prossimo 8 novembre 2019.

FONTE: eurogamer
Quanto è interessante?
19

Death Stranding

Death Stranding
Aggiungi in Collezione
  • In Uscita su
  • PS4
  • PS4 Pro
  • Pc
  • Date di Pubblicazione
  • PS4 : 08/11/2019
  • PS4 Pro : 08/11/2019
  • Genere: Avventura
  • Sviluppatore: Kojima Productions
  • Publisher: Sony Interactive Entertainment
  • Pegi: 16+
  • Lingua: Tutto in Italiano

Che voto dai a: Death Stranding

Media Voto Utenti
Voti: 215
8.4
nd