DS

Death Stranding, parla Mads Mikkelsen: provare il gioco "mi ha lasciato senza fiato"

Death Stranding, parla Mads Mikkelsen: provare il gioco 'mi ha lasciato senza fiato'
di

Mads Mikkelsen ha recentemente accompagnato Hideo Kojima nella sua trasferta in Russia, prendendo parte al Comic Con di Mosca. In quest'occasione, l'attore danese ha rilasciato un'interessante intervista a TASS.

Nel corso della chiacchierata sono state toccate diverse tematiche, tra cui, ovviamente il ruolo rivestito da Mikkelsen in Death Stranding e le sue impressioni sulla creazione di Kojima Productions. "Ho trascorso con il gioco due ore - racconta l'attore - e mi ha lasciato senza fiato. [...] Non era solo sconvolgente a livello visivo, ma anche nel modo in cui era giocato. È abbastanza fuori dagli schemi, qualcosa che non abbiamo mai visto prima. E penso che sia ciò che le persone si aspettano da Hideo Kojima". Sul suo personaggio, Mikkelsen non si sbottona troppo, ma ritiene che Cliff, protagonista del trailer di Death Stranding dei The Game Awards 2016, non sia semplicemente un antagonista. "Più giochi - afferma - più i personaggi si svilupperanno, e troverai piccoli frammenti che compongono il puzzle [...]".

Nel raccontare la sua esperienza sul set del gioco, Mikkelsen ha ricordato con divertimento l'ambiente di registrazione e la necessità di essere circondato da green screen, indossando una tuta completamente verde ed un casco con una telecamera. L'attore ha inoltre evocato come sfida più grande di questa esperienza il dover accettare il fatto di non conoscere l'intera storia "dalla A alla Z": "Non è cosi che funziona nel mondo di Hideo o nel mondo dei videogiochi".

Nel corso della trasferta russa, anche lo stesso Kojima ha condiviso interessanti dettagli sulla produzione, svelando il possibile impatto di Sam su vita e morte degli NPC in Death Stranding.

FONTE: TASS
Quanto è interessante?
18