Deathloop Easter egg: avete trovato i cabinati ispirati ai giochi Bethesda?

Deathloop Easter egg: avete trovato i cabinati ispirati ai giochi Bethesda?
di

Deathloop è disponibile da tre giorni ormai, un tempo che per alcuni giocatori si è rivelato più che sufficiente per esplorare in lungo e in largo l'isola di Black Reef, dove hanno luogo le vicissitudini di Colt.

I più attenti tra loro non hanno potuto fare a meno di notare dei curiosi Easter egg che fungono da omaggio alla strabordante produzione della casa di Rockville, che in 35 anni di storia ha sfornato un bel po' di titoli, molti dei quali seminali. Stiamo parlando di una serie di cabinati arcade dall'estetica retro-futurista chiaramente ispirati ai classici di Bethesda (e di Arkane).

Hell Crasher, che può essere trovato durante le fasi iniziali del gioco, omaggia ad esempio DOOM, mentre Blüdenstein 4-D, con il suo nome dal sound tedesco, richiama Wolfenstein. Ci sono poi Fax Balista (Arx Fatalis), ShadeWire Edo (Ghostwire Tokyo, non ancora disponibile nella vita vera), Skydaggers V (Skyrim), Super Honorless II (Dishonored 2), The Bad Inside (The Evil Within), The Crossin' (The Crossing, un titolo cancellato), Yerp '17 (Prey), Young Wolf (Wolfenstein Youngblood). Potete guardarli tutti quanti a questo indirizzo: ne avete trovate anche qualcun altro?

Deathloop, ricordiamo, è ora disponibile su PC e in esclusiva temporale console PlayStation 5. Mentre Arkane continua a lavorare alla risoluzione dei problemi su PC, potete leggere la nostra recensione di Deathloop.

Quanto è interessante?
2