Demon's Souls per PS5 non supporterà il ray-tracing, nonostante le promesse

Demon's Souls per PS5 non supporterà il ray-tracing, nonostante le promesse
di

Dal Messico arriva una notizia che potrebbe far storcere il naso ad alcuni giocatori in trepidante attesa di Demon's Souls, il remake del primo souls di Hidetaka Miyazaki destinato ad accompagnare il lancio di PlayStation 5 il prossimo 19 novembre.

Contrariamente a quanto rivelato da Hermen Hulst di Sony Worldwide Studios lo scorso giugno sul PlayStation Blog, Demon's Souls per PS5 non supporterà il Ray-Tracing. A confermarlo è stato il Direttore Creativo Gavin Moore in un'intervista concessa ai colleghi messicani di LevelUp. Stando a quanto dichiarato, l'assenza del Ray-Tracing non sarebbe dovuta ad una deficienza tecnica di PlayStation 5, che sarebbe perfettamente in grado di gestirlo, bensì ad una decisione precisa del team di sviluppo. Gavin l'ha motivata in questo modo: "È come ogni altra miglioria grafica, ha un costo. Se avessimo implementato il Ray-Tracing nel gioco, avremmo dovuto tagliare fuori qualcos'altro. C'è un tempo limitato durante lo sviluppo dei giochi".

A quanto pare, il Ray-Tracing non era nei piani iniziali di Bluepoint Games: "Quando abbiamo iniziato lo sviluppo, non sapevamo che avrebbe dovuto esserci il Ray-Tracing nel gioco, quindi non era nella nostra visione originale. Quello su cui volevamo concentrarci erano la resa degli ambienti e l'aspetto dei personaggi. L'illuminazione e le ombre sono in tempo reale".

Restano invece confermate le due modalità grafiche, una focalizzata sulla qualità dell'immagine e un'altra a sostegno della fluidità dell'azione di gioco. Di recente abbiamo avuto modo di scambiare quattro chiacchiere con Gavin Moore anche noi, spaziando dai punti in comune con l'originale alle novità introdotte nel remake: trovate il resoconto nella nostra anteprima di Demon's Souls.

FONTE: Reddit
Quanto è interessante?
18