Denuvo: denunciato l'hacker Voksi e bloccate le attività del gruppo REVOLT

Denuvo: denunciato l'hacker Voksi e bloccate le attività del gruppo REVOLT
di

Denuvo ha quest'oggi compiuto un passo in avanti nella sua personale lotta alla pirateria. La nota compagnia, fornitrice dell'omonima tecnologia anti-tamper per la protezione dei videogiochi su PC, ha denunciato l'hacker Voksi e bloccato le attività del suo gruppo, REVOLT.

Il tutto è stato reso possibile da una collaborazione tra Denuvo, le autorità bulgare e l'azienda di protezione di contenuti digitali Irdeto. Proprio quest'ultima ha così parlato dell'accaduto:

"Un uomo bulgaro di 21 anni, conosciuto come Voksi, proveniente da Dimitrovgrad, Bulgaria, apparentemente colpevole per l'hackeraggio di diversi giochi protetti dalla tecnologia anti-tamper Denuvo, è stato arrestato a seguito di una collaborazione tra Irdeto e la Bulgarian Cybercrime Unit.

Dopo un'investigazione svolta sull'hackeraggio ai danni del software Denuvo, gli indizi sono stati passati alla Bulgarian Cybercrime Unit, e il tutto è culminato con un'incursione a Dimitrovgrad, in Bulgaria. Durante l'incursione, computer e altri oggetti sospetti sono stati consegnati alla polizia.

La pirateria è una minaccia ormai costantemente presente nell'industria del gaming, e noi vogliamo proteggere i contenuti dei publisher e assicurarci che gli hacker non inficino l'ambiente videoludico per il proprio guadagno personale alle spese degli altri giocatori".

Irdeto ha infine concluso confermando che le investigazioni proseguiranno oltre questa vicenda. Negli ultimi mesi Denuvo ha incassato diversi fallimenti a causa delle azioni degli hacker, che in molteplici occasioni hanno reso vano il software protettivo nel giro di pochissime ore dal lancio dei gicochi che lo adottavano.

FONTE: wccftech
Quanto è interessante?
9

Scopri le migliori Console in offerta e i Bonus prenotazione più interessanti dei tuoi Videogiochi preferiti in offerta su Amazon.it