di

Insieme alla presentazione ufficiale delle componenti di Xbox Series X arriva anche la conferma, da parte di Microsoft, del particolare sistema di dissipazione adottato per la console nextgen che debutterà a Natale 2020 senza alcun rinvio per il Coronavirus.

Stando alle informazioni snocciolate dalla casa di Redmond e da coloro che, come il team di Digital Foundry, ha potuto studiarne nel dettaglio la componentistica interna, la progettazione di Xbox Series X ha richiesto l'adozione di un sistema di dissipazione che lo stesso collettivo di DF definisce come "rivoluzionario", quantomeno in ambito console.

Dopo aver accennato alla scelta del design di Xbox Series X per renderla silenziosa quanto Xbox One X, i rappresentanti dell'azienda statunitense specificano che il raffreddamento della piattaforma sarà gestito da un sistema ibrido basato sull'impiego di una ventola di generose dimensioni e da una camera di vapore posta tra le due parti in cui verrà suddivisa la scheda madre. La soluzione ingegneristica escogitata da Microsoft, definitiva "Parallel Cooling Architecture", consentirà alla console di gestire in maniera efficiente il calore generato da componenti che erogeranno una potenza di elaborazione che sarà quattro volte superiore a Xbox One X.

Già che ci siamo, vi ricordiamo che sulle pagine di Everyeye.it trovate tutte le informazioni sulle componenti e le specifiche hardware di Xbox Series X.

Quanto è interessante?
16