Destiny 2 Ombre dal Profondo: gli Artefatti avranno un impatto maggiore sul gameplay

Destiny 2 Ombre dal Profondo: gli Artefatti avranno un impatto maggiore sul gameplay
di

Parlando ai microfoni di Polygon, Mark Noseworthy e Luke Smith di Bungie hanno parlato degli Artefatti di Destiny 2: Ombre dal Profondo, spiegando come questi oggetti permetteranno di introdurre nuove abilità per i Guardiani, contribuendo a dare nuova linfa vitale alle prossime stagioni del gioco.

In Destiny 1 gli Artefatti aiutavano i Guardiani dando loro vantaggi e poteri aggiuntivi. Nell'espansione I Signori del Ferro, hanno persino apportato alcune modifiche significative al modo di giocare. Ma Bungie ha deciso di metterli da parte con Destiny 2 nel 2017. A partire da Destiny 2: Ombre dal Profondo, la nuova espansione in arrivo a settembre, e proseguendo nel corso dell'anno, i giocatori torneranno a guadagnare nuovi Artefatti con tutti i vantaggi che ne conseguono.

Polygon ha parlato con il general manager Mark Noseworthy e con il franchise director Luke Smith per discutere di come il sistema degli Artefatti sia cambiato e cosa significhi questo per Destiny 2.

"L'artefatto è una parte di questa filosofia volta a garantire un maggior slancio e una maggiore varietà nelle prossime stagioni di Destiny 2", ha affermato Smith.

Nel corso di ogni stagione, i giocatori metteranno da parte il loro vecchio artefatto e ne prenderanno uno nuovo.

The Eye of the Gatelord - l'Artefatto mostrato nell'ultimo ViDoc di Destiny 2: Shadowkeep - è correlato ai Vex, fazione nemica che i giocatori combatteranno nel raid del Giardino Nero nella prossima espansione. Sebbene sia possibile che questo artefatto non rappresenti la versione finale che i giocatori vedranno a settembre, sarà comunque lecito aspettarsi un artefatto tematicamente appropriato in base alla stagione a cui appartiene.

Smith ha inoltre suggerito che i giocatori inseriranno mod nel loro nuovo Artefatto in ogni stagione, alcuni dei quali potrebbero influenzare significativamente i poteri o le abilità del Guardiano. Alla fine della stagione, i giocatori sostituiranno il loro artefatto con qualcosa di completamente nuovo, con nuove mod e abilità.

Bungie intende usare artefatti per testare nuovi tipi di abilità ogni stagione. Presumibilmente, ciò consentirà allo studio di sperimentare build più creative da provare per i giocatori, senza creare eventuali problemi di bilanciamento di difficile risoluzione, dal momento che tutte le mod stagionali scadono dopo tre mesi.

Noseworthy ha ribadito il punto di vista di Smith. "Pensiamo che ogni stagione abbia un qualche tipo di sapore", ha detto Noseworthy. Ha aggiunto che il team vuole che i giocatori spingano i loro personaggi in direzioni completamente nuove, nel corso di ogni stagione.

Lo studio non rivelerà in che modo i giocatori cresceranno e miglioreranno il loro artefatto in ogni stagione, o come questo influenzerà le abilità esistenti di un Guardiano. Per saperne di più, a questo punto, non rimane che attendere ulteriori informazioni da Bungie.

Ricordiamo che il debutto di Destiny 2: Ombre dal Profondo è fissato per il 17 settembre su PS4, Xbox One e PC.

Quanto è interessante?
6