Destiny 2 su Stadia: la "popolazione giocante" crolla a meno della metà rispetto al lancio

Destiny 2 su Stadia: la 'popolazione giocante' crolla a meno della metà rispetto al lancio
di

A dispetto degli sforzi profusi da Google e da Bungie per portare Destiny 2 su Stadia, la nuova versione in game streaming dello sparatutto multiplayer rischia di trasformarsi ben presto in un vero e proprio deserto digitale, o almeno questo è il dato emerso dall'analisi della "popolazione giocante".

In base alle rilevazioni effettuate quotidianamente da siti come Warmind.io, se nel 26 novembre 2019 gli utenti di Google Stadia impegnati a combattere i nemici dei Guardiani erano 19.400, il 2 gennaio 2020 i giocatori attivi di Destiny 2 sono stati esattamente 8.020.

In poco più di un mese, quindi, si è assistito a una sensibile contrazione dell'utenza attiva di Destiny 2 The Collection su Stadia, con una riduzione di circa il 58% rispetto ai giorni di lancio della piattaforma "su nuvola" di Google.

Per rendere l'idea della diversa "densità di popolazione" tra la versione Stadia dell'FPS sci-fi di Bungie e quelle disponibili su piattaforme tradizionali, sempre da Warmind.io apprendiamo che il 2 gennaio i giocatori attivi di Destiny 2 (dalla versione free-to-play fino ad arrivare all'espansione stand alone Ombre dal Profondo) sono stati circa 435.000 su PC e PlayStation 4 e 313.000 su Xbox One. Numeri che, nel caso specifico delle versioni PC e console, si allineano a quelli registrati a fine novembre.

Se consideriamo che dal lancio di Google Stadia (e di Destiny 2 The Collection) è passato solo un mese e mezzo, le prospettive di rilancio del progetto sembrano davvero ridotte, soprattutto nella sua formula attuale che non prevede alcuna offerta "all access" ma solo un piano in abbonamento che permette di fruire una ridotta lista di giochi gratuiti mensili.

FONTE: Forbes.com
Quanto è interessante?
7