Destiny: il vecchio compositore deve a Bungie una grossa somma di denaro

Destiny: il vecchio compositore deve a Bungie una grossa somma di denaro
di

Sembra sia in corso una disputa legale tra Bungie e Marty O'Donnel, celebre compositore che in passato ha lavorato con il team di Seattle alle colonne sonore di Destiny e Halo.

Non senza qualche polemica, il compositore fu licenziato da Activision nel lontano 2014. In quel periodo O'Donnel stava lavorando a Music of the Spheres, ovvero un concept album dedicato a Destiny e, come spesso accade in questi casi, era tenuto a non diffondere alcun tipo di materiale legato alla collaborazione con Bungie. A quanto pare, però, di recente l'ex compositore del team che ha dato vita a Destiny ha deciso di pubblicare alcuni file audio relativi all'album sia su YouTube che su BandCamp, piattaforma sulla quale è possibile guadagnare grazie ai contenuti caricati. Tale situazione ha spinto il colosso dell'industria videoludica ad avviare un'azione legale lo scorso aprile 2021 per poi vincere nel corso del mese di luglio. Nelle ultime ore sono emersi in rete i dettagli più precisi sull'esito dell'azione legale, di cui non erano ancora stati diffusi i dettagli. Questo errore da parte di Marty O'Donnell gli costerà ben 100.000 dollari dovuti alle spese legali, all'utilizzo di strumentazione tecnologica per esaminare l'hardware in possesso del compositore e agli introiti ottenuti illecitamente tramite la pubblicazione di file online.

Sapevate che di recente è stato scoperto che Sony e Microsoft volevano Destiny in esclusiva sulle loro piattaforme? A svelare questo retroscena è stato proprio Martin O'Donnell nel corso di un'intervista.

FONTE: pcgamer
Quanto è interessante?
2