I dev kit di PlayStation 5 raggiungono i 13 TeraFLOPS, secondo un insider

I dev kit di PlayStation 5 raggiungono i 13 TeraFLOPS, secondo un insider
di

Con la prossima generazione videoludica sempre più alle porte, inizia inevitabilmente a circolare in rete una mole considerevole di rumor e teorie riguardanti PlayStation 5 e Xbox Scarlett, senza dimenticare la possibile versione Pro di Nintendo Switch.

In questa occasione, è stata nuovamente la console Sony a finire nel mirino: le speculazioni giungono da Benji-Sales, la stessa fonte che alcuni giorni fa ha suggerito l'arrivo di The Last of Us Part II tra la fine del 2019 e i primi mesi del 2020.

Appaiandosi a quanto già riferito da Jason Schreirer di Kotaku, Benji ci lascia intuire che Sony sta iniziando a distribuire - o comunque lo farà a breve - i dev kit di PlayStation 5. Come potete notare dallo screenshot che vi abbiamo riportato in calce, la GPU del dev kit della console next-gen sembrerebbe disporre di una velocità di calcolo pari a 13 TeraFLOPS, una cifra che supera quelle che può vantare Google Stadia.

Le caratteristiche della GPU andrebbero poi affiancate ad una CPU Zen 2 personalizzata e ad un considerevole quantitativo di RAM, il tutto per dar vita ad una console che studi first party come Guerrilla Games, Naughty Dog, Santa Monica e via discorrendo potrebbero sfruttare per dar luce a titoli particolarmente impressionanti dal punto di vista tecnico. In ogni caso, è bene ricordare come i dev kit siano solitamente più performanti delle console che arrivano poi sugli scaffali: questo per consentire agli sviluppatori di lavorare agevolmente e poter disporre delle massime prestazioni nel mentre acquisiscono familiarità con la piattaforma.

Quanto è interessante?
23
I dev kit di PlayStation 5 raggiungono i 13 TeraFLOPS, secondo un insider