Diablo 4: quali sono le Classi migliori? Ecco la Tier List

Diablo 4: quali sono le Classi migliori? Ecco la Tier List
di

Dopo una lunga attesa, Diablo 4 ha finalmente aperto le porte del suo inferno demoniaco a tutti coloro che hanno acquistato le edizioni contenenti l’accesso anticipato, e sta per rendersi disponibile anche a tutto il resto del pubblico di appassionati, composto sia da veterani che da molti nuovi giocatori.

Proprio quest’ultimi, in particolare, potrebbero incontrare qualche difficoltà nel momento in cui saranno chiamati a scegliere la classe a cui dedicare il proprio personaggio, tra le cinque disponibili al lancio del nuovo capitolo della serie Blizzard: Barbaro, Druido, Stregone, Negromante e Tagliagole. Cerchiamo dunque di capire quali tra queste siano le migliori e per quale motivo, tenendo comunque presente che la scelta della classe dipende in primo luogo dal gusto personale di ciascun giocatore, e che tutte e cinque possiedono punti di forza e debolezza e risultano complessivamente divertenti da giocare.

Negromante

Quella del Negromante può essere considerata la classe generalmente più potente di tutte per gran parte dell'esperienza di gioco di Diablo 4, e sarà sicuramente una delle scelte più popolari sia all’interno della fanbase di appassionati veterani della serie, sia tra i nuovi giocatori. I primi potranno infatti contare su una enorme quantità di abilità, combo e stili di gioco differenti con cui è possibile personalizzare la build del proprio Negromante, rendendolo così adatto ad affrontare praticamente ogni situazione. I giocatori con meno esperienza, invece, troveranno nel Negromante una classe che si espone poco agli attacchi diretti da parte dei nemici, grazie alla capacità del personaggio di evocare scheletri e altre creature che combattono al posto suo, attirando così l’attenzione dei demoni. Inoltre, il Negromante possiede diverse abilità in grado di infliggere molti danni ai propri avversari.

Il punto debole di questa classe si palesa in maniera netta durante gli scontri con i boss, fasi di gioco in cui avrete a disposizione molti meno cadaveri da trasformare in scheletri al vostro comando. In tutte le situazioni di questo tipo, più simili ad uno scontro uno contro uno, il Negromante si trova giocoforza svantaggiato rispetto ad altre classi.

Tagliagole

Questa classe è quella che permette di infliggere la maggior quantità di danni nel minor tempo possibile, grazie alla capacità di sbloccare moltissime abilità che aumentano il danno critico e la probabilità di ottenerne uno. Inoltre, grazie alla possibilità di utilizzare archi e frecce, il Tagliagole può generare attacchi ad area in grado di esercitare quello che in gergo viene chiamato crowd-control, ovvero la capacità di tenere sotto controllo le orde di nemici che il gioco vi scaglierà contro.

Si tratta dunque di una classe estremamente offensiva, ma anche estremamente fragile se esposta agli attacchi diretti degli avversari, soprattutto quelli dei boss e delle orde più grandi. Per padroneggiare le potenzialità del Tagliagole è dunque necessario aver maturato una certa quantità di esperienza all’interno del gioco, una caratteristica che rende questa classe inadatta ai nuovi giocatori e le impedisce di ottenere il primo posto in questa tier list.

Stregone

Lo Stregone è in grado di infliggere danni ingenti a tutti i nemici che incontrerete durante l’avventura in Diablo 4, sia nelle fasi finali che in endgame, risultando quindi una delle migliori classi da selezionare all’inizio del gioco. In particolare, si tratta di una classe utilissima per esercitare il crowd-control, come visto in precedenza per il tagliagole. Lo Stregone possiede infatti diverse magie che, a seconda della build utilizzata, possono rallentare e bloccare gli avversari.

A controbilanciare la potenza offensiva di questa classe ci pensano la necessità di gestire il Mana, senza il quale lo Stregone risulta sostanzialmente indifeso, e la scarsità di incantesimi di protezione, personale e di gruppo: questi due elementi rendono dunque lo Stregone una classe adatta a giocatori un po’ più esperti rispetto al Negromante.

Druido

Il Druido è la classe più flessibile di tutte, in quanto permette di creare personaggi ibridi in grado sia di utilizzare alcuni incantesimi elementali, sia di trasformarsi in animali e combattere corpo a corpo. Tuttavia, proprio questa grande capacità di adattamento alle varie situazioni di gioco impedisce al Druido di eccellere in ciascuno degli aspetti che lo caratterizzano. Inoltre, i giocatori inesperti potrebbero riscontrare grandi difficoltà nella gestione dei Punti Spiritici - il mana della classe del Druido - i quali non si rigenerano in automatico e richiedono invece una particolare attenzione.

Tra gli aspetti positivi di questa classe, invece, troviamo la grande resistenza ai danni inflitti dai nemici, che la portano ad essere una delle classi potenzialmente più forti in endgame.

Barbaro

Il Barbaro si ritrova in fondo alla tier list delle migliori classi di Diablo 4 a causa della sostanziale ripetitività che caratterizza lo stile di gioco di quasi tutte le sue build. Che si tratti di trasformare il vostro personaggio in una spugna in grado di assorbire un sacco di danni per poi rifletterli agli avversari, oppure di saltare al centro di un gruppo di nemici per poi far roteare la vostra arma primaria, in ogni caso il vostro obiettivo sarà sempre quello di scaricare completamente l’indicatore della Furia utilizzando le abilità a vostra disposizione, per poi riempirlo nuovamente con una serie di attacchi base corpo a corpo e ripetere il processo da capo.

Il vantaggio del Barbaro è che si tratta di una classe che può essere utilizzata senza troppi problemi anche dai neofiti del genere e della serie di Diablo.

Se avete appena iniziato a giocare al titolo, ecco a voi una guida alle statistiche del personaggio in Diablo 4. Inoltre, non perdetevi la nostra guida alla trasmogrificazione di Diablo 4, importantissima per modificare le skin dell'equipaggiamento.