Diablo 4 in prima persona e con il motore grafico di Overwatch? Riemerge un leak

Diablo 4 in prima persona e con il motore grafico di Overwatch? Riemerge un leak
di

A pochi giorni dalla BlizzCon 2019, continuano ad impazzare in rete voci e indiscrezioni sul possibile annuncio di Diablo 4. I fan lo attendevano già l'anno scorso, ma come ben ricordate Blizzard optò per il reveal del contestatissimo Diablo Immortal per dispositivi mobili, del quale si sono perse le tracce.

L'esistenza di Diablo 4 potrebbe essere stata confermata nei giorni scorsi da una pagina trafugata dell'art book The Art of Diablo, in uscita il prossimo 3 novembre (subito dopo la Blizzcon 2019), sulla quale si fa esplicita menzione del quarto capitolo (oltre che del ritorno di un vecchio personaggio). Ebbene, mentre ci avviciniamo alla fiera, il cui inizio è fissato per il primo novembre, sono riemerse in rete delle indiscrezioni lanciate a giugno su 4chan da un presunto (e anonimo) ex sviluppatore di Blizzard, che avrebbe deciso di vuotare il sacco dopo essere stato licenziato.

Secondo quanto affermato, la compagnia di Irvine avrebbe convogliato gran parte delle sue risorse nello sviluppo di Diablo 4 dopo la pessima accoglienza di Diablo Immortal, che ha allarmato gli azionisti. Il nuovo episodio della saga demoniaca sarebbe tuttavia molto diverso da come ce lo immaginiamo: lo sviluppatore anonimo ha parlato di un gioco in prima persona realizzato con il motore grafico di Overwatch, in lavorazione con l'obiettivo di colmare il vuoto lasciato dall'abbandono di Battle.net da parte di Destiny 2 (volontà rilanciata in tempi recenti anche da un altro insider). Al lancio sarebbero previste tre classi, alle quali andrebbero ad aggiungersene su base stagionale altre cinque come parte del supporto post lancio. Gli eroi sarebbero in grado di utilizzare della abilità molto potenti sulla falsariga delle Ultimate di Overwatch, mentre il boss finale dovrebbe chiamarsi Diabael Primus, ovvero Diablo infuso con il potere celestiale. Blizzard starebbe programmando un'uscita per la primavera del 2021 su PlayStation 5, Xbox Scarlett e Battle.net, oltre che sul vociferato Activision Streaming Service che dovrebbe girare su infrastruttura Microsoft.

Trattandosi di informazioni diffuse da una fonte anonima su 4Chan, non siamo in alcun modo in grado di verificarle. Pertanto, vi consigliamo di prenderle con le pinze e di attendere l'inizio della BlizzCon 2019, fissato per il primo novembre.

FONTE: Imgur
Quanto è interessante?
11