Diablo Immortal: il CEO di Activision discute delle ambizioni del titolo e dell'uscita

Diablo Immortal: il CEO di Activision discute delle ambizioni del titolo e dell'uscita
di

Il presidente e amministratore delegato di Activision Blizzard, Robert Kotick, ha colto al volo l'occasione offertagli dalla presentazione degli ultimi risultati finanziari per discutere delle ambizioni nutrite dalla compagnia con il progetto mobile di Diablo Immortal.

Come illustrato agli azionisti del colosso videoludico statunitense con la visione di Activision Blizzard nel 2020 tra remastered e nuovo COD, Kotick ha confermato che i primi test regionali di Diablo Immortal partiranno ufficialmente a metà 2020, coinvolgendo gradualmente tutti i mercati su cui il kolossal mobile vedrà la luce nel corso di quest'anno su sistemi iOS e Android.

In merito alle ambizioni che accompagnano lo sviluppo di questo titolo da parte di NetEase, il CEO di Activision dichiara che "quando penso al gaming su sistemi mobile e in generale a Blizzard, capisco che abbiamo le nostre radici nei giochi per PC e che continueremo ad essere profondamente impegnati su PC. Ma pensiamo anche che ci siano delle opportunità offerte da altre tipologie di dispositivi, e che gli utenti possono fruire queste esperienze in modi diversi".

Parlando in maniera specifica di Diablo Immortal, Kotick sottolinea come "il mobile è anche un modo per attirare giocatori che di attualmente non raggiungiamo su PC e console, quindi pensiamo che Blizzard abbia una grande opportunità per inserisi nel mercato mobile, a cominciare da Diablo Immortal che sarà il nostro primo videogioco maggiore per sistemi mobile di questa serie. In futuro continueremo a lavorare su più progetti mobile insieme a Blizzard, e questo in aggiunta ai videogiochi in sviluppo per PC e console".

In attesa d ricevere maggiori informazioni sull'apertura di questa fase di test, vi rimandiamo al nostro speciale con tanto di analisi della nuova demo di Diablo Immortal dalla BlizzCon 2019.

Quanto è interessante?
3