Diablo Immortal per iOS e Android: Cheng di Blizzard risponde alle critiche

Diablo Immortal per iOS e Android: Cheng di Blizzard risponde alle critiche
di

Wyatt Cheng è intervenuto su IGN.com per rispondere alle critiche mosse a Blizzard Entertainment dai molti appassionati della serie di Diablo che hanno assistito all'annuncio di Diablo Immortal.

Lo sviluppatore di Blizzard Entertainment a capo del progetto di Diablo Immortal ha così voluto rassicurare la folta community di Diablo che, con una freddezza trapelata anche ad Anaheim nel corso della cerimonia di apertura dell'ultima edizione della BlizzCon, ha criticato la scelta di far approdare l'epopea action ruolistica di Diablo su sistemi mobile con un titolo espressamente realizzato per tablet e smartphone iOS e Android.

"Non penso che il termine 'mobile' sia una parolaccia", ha esordito Cheng spiegando come l'idea di portare Diablo su sistemi mobile sia stata "un'opportunità che NetEase (società cinese specializzata in MMO, battle royale e MOBA free-to-play, ndr) ci ha offerto per sfruttare appieno il potenziale hardware degli smartphone e dei tablet di ultima generazione, con piattaforme che sono capaci di regalare esperienze di gameplay di livello elevato", tecnologicamente paragonabili agli ecosistemi di gioco più "classici" come il PC (in maniera marginale) e le console fisse.

Il lancio di Diablo Immortal dovrebbe avvenire nel corso dei prossimi mesi su iOS e Android e, sempre in linea puramente teorica, dovrebbe essere proposto in via del tutto gratuita per poi essere supportato da un negozio interno per le microtransazioni e, si spera, dal rilascio costante di contenuti aggiuntivi gratuiti.

Il nostro Tommaso "Todd" Montagnoli è volato ad Anaheim per provare in anteprima il titolo durante la BlizzCon 2018, con un'analisi approfondita sugli elementi grafici, artistici, narrativi e di gioco che caratterizzeranno l'opera. E voi, cosa ne pensate di questo controverso Diablo Immortal?

FONTE: IGN.com
Quanto è interessante?
6