Quanto è difficile Bloodborne? Più o meno di Dark Souls e Elden Ring?

Quanto è difficile Bloodborne? Più o meno di Dark Souls e Elden Ring?
di

Con l'arrivo di Elden Ring sul mercato lo scorso 25 febbraio, From Software ha inaugurato un nuovo filone dopo quelli di Dark Souls e Bloodborne, ciascuno dei quali possiede caratteristiche di gameplay particolari e diverse da tutti gli altri.

Sulla base dello scenario appena descritto è lecito domandarsi come si colloca l'opera di Hidetaka Miyazaki pubblicata nell'ormai lontano 2015 in esclusiva per PlaySation 4. Ebbene, Bloodborne è a tutt'oggi considerato dalla maggior parte dei giocatori come il gioco Soul più difficile tra tutti quelli sviluppati dalla software house giapponese, sulla base di vari fattori.

Tra questi rientrano sicuramente la tipica difficoltà dei Souls negli scontri con boss e nemici, l'impossibilità di utilizzare uno scudo per parare i colpi dei nemici (con la conseguente necessità di schivare con il giusto tempismo ogni attacco) e l'opprimente atmosfera delle ambientazioni che contribuisce a mettere una buona dose di ansia e tensione al giocatore.

Scendendo più nel dettaglio, Bloodborne risulta nel complesso più difficile di Elden Ring, e probabilmente anche di tutti e tre i capitoli di Dark Souls, proprio per via di queste sue caratteristiche che lo rendono unico nel parco titoli di From Software. Va tuttavia sottolineato che la difficoltà resta una sensazione fortemente soggettiva, e risulta quindi quasi impossibile fornire una risposta valida per tutti.

Bloodborne ha da poco festeggiato il suo settimo anniversario, e si parla sempre più insistentemente di una remastered di Bloodborne e di Bloodborne 2 per PS5. Quale futuro per la celebre IP della casa nipponica?

Quanto è interessante?
5