di

Digital Foundry ha dedicato la sua nuova video analisi a Super Mario Odyssey, nuova esclusiva per Nintendo Switch che sta già raccogliendo gli entusiastici giudizi delle testate internazionali che hanno provato con mano il gioco.

Come già anticipato, Super Mario Odyssey gira a 60FPS sulla consola ibrida di Nintendo, sia in modalità TV che in portatilità: il risultato che ne scaturisce è un'esperienza fluida e piacevole, che solo in rari casi sembra soffrire di saltuari e trascurabili cali di frame-rate.

Il titolo utilizza in entrambe le modalità una risoluzione dinamica: dai 720p ai 900p in modalità docked, e dai 640x720 ai 1280x720 in modalità handheld (su TV il gioco può inoltre vantare una qualità superiore delle ombre). Dal punto di vista grafico si notano alcuni artefatti per stabilizzare le prestazioni di gioco: possiamo osservare, ad esempio, alcuni personaggi in lontananza renderizzati a 30FPS o come sprite in 2D, specialmente a New Donk City; oppure una renderizzazione delle ombre non sempre ottimale se visualizzate da alcuni gradi di inquadratura.

Infine, Digital Foundry si dichiara impressionata per l'attenzione al dettaglio posta da Nintendo, specialmente per quanto concerne le interazioni ambientali e per i piccoli particolari grafici (ad esempio, i vestiti di Mario si inzupperanno in maniera molto visibile quando ci tufferemo in acqua). Tirando le somme, l'hardware di Switch è sfruttato al massimo dal nuovo gioco della serie Nintendo, secondo gli esperti britannici.

Super Mario Odyssey uscirà domani, 27 ottobre, su Switch. Qui trovate la nostra recensione.

Quanto è interessante?
7