Il director di Final Fantasy XIV boccia il metaverso: 'Non offre alcun intrattenimento'

Il director di Final Fantasy XIV boccia il metaverso: 'Non offre alcun intrattenimento'
di

Naoki Yoshida, director dell'apprezzatoFinal Fantasy XIV nonché producer dell'atteso Final Fantasy XVI, non è un fan del metaverso e non ci trova nulla che possa rivelarsi fonte d'intrattenimento, come rivelato nel corso di un'intervista con la testata giapponese Weekly Bunshun.

Durante la chiacchierata, infatti, a Yoshida è stato chiesto di fare un paragone tra un'esperienza MMORPG, come quella offerta da Final Fantasy XIV, e il metaverso stesso, esprimendo in maniera onesta la sua visione sul discusso tema sempre più diffuso a livello globale. "Quando si parla di metaverso penso a persone che saranno in grado di farsi una passeggiata attraverso Shinjuku oppure fare shopping, proprio come nella vita reale. E sebbene possa anche essere divertente come idea, non offre nessun tipo di intrattenimento. Cosa c'è di così interessante sui sistemi che regolano il nostro mondo reale?", queste le parole del director.

La differenza con gli MMORPG è che quest'ultimi sono ambientati in mondi e contesti immaginari che, dunque, avrebbero tutto il potenziale per intrattenere: una distinzione che si evince dunque anche dalle parole di Yoshida, motivo per cui non trova reale interesse nel metaverso. Al contrario, l'autore vede già maggiormente di buon occhio la Realtà Virtuale, in quanto preferirebbe "creare qualcosa in grado di intrattenere con la VR", anziché con il metaverso.

Negli scorsi mesi tra l'altro Yoshida aveva confermato che Final Fantasy XIV non avrebbe avuto NFT, pur comunque senza disprezzarli. Nel frattempo il director ha confermato che il prossimo arco narrativo di Final Fantasy XIV è già stato deciso, con tutti i piani ben delineati per il dopo Endwalker.

Quanto è interessante?
3