di

Approfittando di una recente intervista condotta da Game Informer.com, Stig Asmussen, ex director del cruento God of War 3 e attualmente alle redini del progetto Star Wars Jedi Fallen Order, ha detto la sua su God of War, il più recente capitolo della saga action sviluppata da Sony Santa Monica.

Dopo aver portato morte e distruzione tra le fila dell'Olimpo della mitologia greca, Kratos è stato condotto coraggiosamente da Cory Barlog nelle fredde lande nordiche, nel mentre il titolo ha adottato per la prima volta nella storia della serie una telecamera in terza persona posta alle spalle del Fantasma di Sparta.

Per queste ragioni, Stig Asmussen ha rivelato di aver nutrito per qualche tempo un certo scetticismo su questa nuova direzione intrapresa dal franchise. A esperienza conclusa, comunque, il director ha rivelato di essersi infine ricreduto, dando credito all'egregio lavoro svolto dai suoi ex colleghi:

"È un po' dispiacevole quando ci giochi e tu non ci sei stato nello sviluppo", ha esordito Asmussen. "Sarà interessante vedere dove andranno a parare. Inizialmente ero scettico quando ho scoperto dove avevano intenzione di portare Kratos, dove si stava dirigendo Cory Barlog. Ma ha funzionato. E si è rivelato anche il momento più giusto. Era esattamente ciò di cui God of War aveva bisogno".

Il successo di God of War è stato recentemente discusso da Josef Fares, che ha messo a confronto il titolo di Santa Monica con il "troppo lungo e ripetitivo" Red Dead Redemption 2.

Quanto è interessante?
9