Dishonored nasce come tributo a Thief, ma in cosa si differenziano i due giochi?

Dishonored nasce come tributo a Thief, ma in cosa si differenziano i due giochi?
di

Nel corso di un'intervista condotta dal portale spagnolo Vandal, Harvey Smith, noto creative director della serie di Dishonored e collaboratore per altri titoli rinomati di stampo Sci-Fi tra cui System Shock e Deus Ex, ha fornito un'interessante parere sugli stealth game, genere videoludico lasciato un po' in disparte negli ultimi anni.

Smith ha rivelato che la serie di Dishonored è nata come un tributo a Thief, nome divenuto nel tempo un vero punto di riferimento per il genere. Capita spesso che le meccaniche tipiche di questo filone videoludico vengano inserite all'interno di produzioni vaste ed eterogenee ma, specialmente di questi tempi, non molti titoli stanno puntando su esperienze interamente incentrate sull'azione furtiva del giocatore (un eccezione nota è sicuramente rappresentata dal franchise di Hitman).

Ma perché la massa dei giocatori tende a preferire esperienze più semplici e dirette rispetto a quanto proposto dagli stealth game? Una possibile risposta ce la fornisce proprio Smith, che ha delineato un interessante paragone tra Dishonored e Thief, specificando ciò che distingue nettamente i due franchise e che ha in certi termini reso più "moderno" ed appetibile il titolo di Arkane Studios:

"Dishonored è nato un po' come tributo a Thief. Raphaël Colantonio e io ci siamo seduti con Doug Church e gli abbiamo detto: 'Doug, se dovessi fare il nuovo Thief cosa faresti di diverso?' Lui rispose: 'Penso che non costringerei il giocatore a muoversi lentamente'. Questo ci ha influenzato molto perché in Dishonored puoi muoverti sì lentamente, accovacciarti, nasconderti, entrare nel cono visivo delle guardie e tutto il resto. Ma puoi anche spostarti molto velocemente con l'utilizzo del Blink: in un momento ti trovi in un punto e nell'altro sei da tutt’altra parte.

Credo di non averne parlato spesso, ma quella conversazione con Doug ci influenzò molto, e così cercammo di non forzare una furtività che richiedeva di muoversi molto lentamente".

Nella stessa intervista, Harvey Smith ha rivelato che oltre a Deathloop (e forse al nuovo capitolo di Dishonored), Arkane Studios si trova al lavoro su un progetto non ancora annunciato. Che si attenda forse di entrare definitivamente a far parte degli Xbox Game Studios prima di rivelarlo al pubblico?

FONTE: vandal
Quanto è interessante?
5