di

Tempo di festeggiamenti in casa Nintendo: Donkey Kong ha compiuto 40 anni. Nel 1981 il leggendario cabinato arcade faceva il suo esordio in Giappone e da quel momento il gorilla incravattato ha intrattenuto i fan con tanti giochi di grande qualità e avventure spettacolari.

In attesa di scoprire se e quando i rumors sul nuovo Donkey Kong per Nintendo Switch diverranno realtà, ripercorriamo la storia dell'iconico personaggio elencando i cinque migliori giochi in cui è stato protagonista (o antagonista):

Donkey Kong '94

Uno dei più grandi giochi mai apparsi su Game Boy originale. Donkey Kong '94 parte offrendo i quattro stage dello storico arcade del 1981 ma prende poi una strada tutta sua dando vita a una lunghissima avventura piena di livelli, trappole e rompicapi da risolvere. Super Mario parte all'inseguimento dello scimmione per salvare Pauline dalle sue grinfie, e per riuscire nella sua impresa potrà contare su una lunga serie di salti ed acrobazie mai viste prima. Un titolo dal quale è difficile staccarsi.

Donkey Kong Country 2: Diddy's Kong-Quest

Donkey Kong Country di Rare è un titolo che ha fatto la storia: non solo ha sconvolto tutti offrendo un comparto grafico fuori parametro per gli standard del Super Nintendo, ma è riuscito ad allungare la vita della sua stessa console grazie al suo immenso successo. E se già il capostipite era un Platform memorabile, il suo seguito del 1995 è riuscito ad andare ancora oltre per qualità dei livelli, contenuti e atmosfere. E se Donkey Kong Country 2: Diddy's Kong-Quest si può considerare a tutti gli effetti un capolavoro, il merito è anche per la sua colonna sonora, ancora oggi una delle migliori mai ascoltate in qualunque videogioco.

Donkey Kong 64

La prima avventura interamente 3D del peloso scimmione non è forse riuscita a convincere completamente tutti gli amanti della serie Country: l'eccesso di collezionabili e mondi a tratti troppo grossi e dispersivi hanno fatto storcere il naso a qualcuno. Eppure, nonostante tutto, Donkey Kong 64 su Nintendo 64 è un Platform che tiene incollati allo schermo dall'inizio alla fine: lo stile inconfondibile di Rare si sente tutto e l'enorme numero di sfide e segreti da scoprire permetteva al gioco di raggiungere una durata stellare. Immancabile nella collezione di ogni bravo appassionato dell'N64.

Donkey Kong: Jungle Beat

Il GameCube è stato terreno di esperimenti per il gorilla incravattato: dopo essersi dato alla musica con la serie Donkey Konga, Nintendo realizza un nuovo titolo di piattaforme che differisce però dagli schemi classici del genere. Come ci è riuscito? Semplice: utilizzando i Bonghi di Donkey Konga come controller e dando vita a un incredibile mix di Platform e Rhythm Game. Donkey Kong: Jungle Beat è un titolo atipico, ma questo piccolo lampo di genio gli ha permesso di rivelarsi non solo fortemente originale, ma anche sorprendentemente divertente.

Donkey Kong Country: Tropical Freeze

Dopo aver riportato in scena Donkey Kong Country con il brillante capitolo Returns per Wii, Retro Studios si è spinta ancora oltre qualche anno dopo nella realizzazione del seguito per Wii U, che ha saputo migliorare un titolo già di per sé eccellente. Donkey Kong Country: Tropical Freeze è la perfetta sintesi della vecchia e nuova serie, un concentrato di giocabilità e coinvolgimento magistrale che lo colloca tra le produzioni migliori sia della sua console originale, sia su Switch qualche anno dopo grazie a un'ottima conversione. Chissà se il prossimo gioco di DK riuscirà a dimostrarsi altrettanto bello, se non di più.

Quanto è interessante?
2