di

Dopo aver aperto una finestra sulla nextgen con le mod grafiche del reboot di DOOM, il modder italiano Massihancer si serve ancora una volta dei tool ReShade che simulano il Ray Tracing per spingere DOOM Eternal ai limiti del fotorealismo.

L'ormai famoso autore di questo nuovo progetto ha tratto spunto dal lavoro svolto da Pascal Gilcher, il creatore di strumenti di sviluppo amatoriali come ReShade e RT Shader, per elevare ulteriormente il già ottimo comparto grafico dell'ultimo kolossal sparatutto di id Software e Bethesda.

Nel filmato comparativo confezionato per l'occasione, Massihancer conferma di non aver utilizzato effetti HDR o di contrasto, ma solo effetti evoluti in post-processing che prevedono l'adozione dei riflessi realistici, della tassellation e di numerose migliorie al sistema di illuminazione dinamica.

La mod in questione si trova ancora nel pieno della fase di sviluppo e, allo stato attuale, consente di giocare con questo livello di dettaglio grafico a DOOM Eternal in 4K ad un framerate medio di 45fps con una performante GPU NVIDIA GeForce 2080 Ti.

Servitevi pure del modulo dei commenti per farci sapere che cosa ne pensate di questo progetto e, più in generale, dell'ultima avventura sparatutto del Doom Slayer. Già che ci siamo, vi ricordiamo che su queste pagine trovate la nostra recensione di DOOM Eternal e, qualora ve lo foste perso, un approfondimento sugli easter egg dall'Inferno di DOOM Eternal.

Quanto è interessante?
7