Doom incontra il cyberpunk: abbiamo provato Turbo Overkill, ed è uno spasso!

di

Abbiamo provato la versione in accesso anticipato di Turbo Overkill, uno sparatutto vecchia scuola che fonde l'adrenalina di Doom con un immaginario cyberpunk. Un gioco davvero adrenalinico e divertente.

Una volta indossati i panni di Johnny Turbo ci siamo immedesimati in questo insolito cyber-metallaro per darci alla pazza gioia all'interno di ambientazioni dalle atmosfere synthwave piene zeppe di cattivoni da abbattere in un tripudio di esplosioni pirotecniche in pixel art.

L'esperienza sparatutto confezionata da Trigger Happy Interactive tra sangue, budella, pistole e motoseghe non colpisce nel segno "soltanto" per l'estetica anni '90 o per i continui rimandi al cyberpunk di Syd Mead, ma per le meccaniche di gameplay elaborate dagli sviluppatori traendo spunto da capolavori come DOOM Eternal per plasmare un'opera tanto soddisfacente quanto sanguigna.

La battaglia di Johnny Turbo contro le schiere di nemici con il cervello formattato dall'IA malvagia Syn riprenderà il 22 aprile con il lancio della fase Early Access su PC e, nei prossimi mesi, anche su console PlayStation, Xbox e Nintendo Switch. Nel frattempo, vi lasciamo in compagnia della nostra prova dello sparatutto cyberpunk Turbo Overkill a firma di Andrea Sorichetti.

Quanto è interessante?
2