Da DOOM a The Witcher 3: i 5 migliori porting per Nintendo Switch in video

di

L'arrivo di The Witcher 3: Wild Hunt su Nintendo Switch, una conversione ritenuta impossibile fino a che non si è davvero materializzata sul suo piccolo schermo, ci ha fatto ripensare ai numerosi porting arrivati sull'ibrida e che hanno contribuito ad allargare a dismisura il suo catalogo.

Non c'è voluto molto prima che le terze parti, rimaste perlopiù in disparte durante la generazione Wii U, s'accorgessero del successo incredibile di Nintendo Switch. In molte si sono quindi adoperate per portare sull'ibrida le loro produzioni di punta, spesso con operazioni che hanno quasi del miracoloso. Uno dei primi ad aver lasciato a bocca aperta i giocatori è stato DOOM, un gioco realizzato con un potente motore grafico di nuova generazione che, con le dovute accortezze, è riuscito ad entrare nell'hardware ben più ristretto di Nintendo Switch: la risoluzione è stata tagliata assieme a molti effetti, mentre il framerate è stato dimezzato, ma il feeling vecchia scuola è rimasto intatto. Eccellente anche il lavoro effettuato da Blizzard per Diablo 3: Eternal Collection, che non sacrifica assolutamente nulla sul piano della godibilità, nemmeno se confrontato con la controparte per PC, permettendo ai giocatori di massacrare orde di demoni comodamente in mobilità.

Quelli menzionati non sono gli unici porting meritevoli. Per scoprire gli altri giochi della nostra selezione, vi invitiamo a guardare il video in apertura di notizia, oppure a leggere lo speciale sui 5 migliori porting per Nintendo Switch.

Quanto è interessante?
6