Dreadnought: lo studio di produzione perde un terzo del personale

Dreadnought: lo studio di produzione perde un terzo del personale
di

La Software House Six Foot, responsabile dello sviluppo del titolo ambientato nello SPazio Dreadnought ha ridotto di circa un terzo i propri sviluppatori.

A darne notizia, è la stessa Software House, tramite una nota inviata a Gameinformer dopo che erano iniziati a circolare alcuni rumor in merito alla riduzione di personale. All'interno della comunicazione, Christian Svensson, COO presso Six Foot, conferma la difficile situazione dello studio.

Nello specifico, i primi problemi risalirebbero già ad Agosto. In questo periodo la Software House avrebbe infatti informato i propri dipendenti della "possibilità di futuri grandi cambiamenti relativi alla struttura della compagnia". In seguito, la dirigenza avrebbe offerto ai dipendenti la possibilità di effettuare una libera scelta in merito al proprio futuro professionale. Svensson afferma infatti che: "A tutti i membri del team è stata offerta la possibilità di rimanere oppure di iniziare a valutare proposte alternative con il pieno supporto della Compagnia e del nostro Staff, continuando nel frattempo a ricevere il proprio stipendio". Nonostante questo processo di ristrutturazione, tuttavia, Six Foot ha oggi confermato la riduzione di circa un terzo dei propri sviluppatori videoludici.

Tra le cause principali delle difficoltà dell'azienda sembra sia da annoverare l'ottenimento di risultati sotto le aspettative per Dreadnought, l'ultima nuova IP sviluppata da Six Foot. Il titolo, fondato sul combattimento tra navicelle spaziali, avrebbe infatti riscosso risultati piuttosto discreti tra gli utenti PC e Playstation 4. La compagnia annuncia comunque che, per quanto possibile, cercherà di proseguire la propria attività.

Quanto è interessante?
3