DVB-T2: Casellati chiede incentivi più consistenti per televisori e decoder

DVB-T2: Casellati chiede incentivi più consistenti per televisori e decoder
di

La Presidente del Senato, Maria Elisabetta Alberti Casellati, nel corso di un discorso tenuto al convegno dell'AGCOM sul digitale terrestre, ha chiesto al Governo Conte maggiori incentivi per le famiglie su decoder e nuovi televisori, che potrebbero arrivare in fase di approvazione del maxi emendamento alla legge di Stabilità.

Siamo davanti a un passaggio epocale come quello da analogico a digitale. Ma ci sarà bisogno di un intervento forte per consentire lo svecchiamento dei mezzi a disposizione degli italiani, con incentivi che non possono certamente riferirsi a cifre appena simboliche” ha affermato la seconda carica dello Stato.

Secondo la Casellati, un programma di incentivi più consistenti sarebbe fondamentale in quanto dal 2022 le trasmissioni televisive passeranno alla tecnologia DVB-T2, in quanto le emittenti dovranno liberare le frequenze occupate attualmente dal momento che la banda 700 MHz è stata venduta nel corso dell'asta del 5G. Proprio tale passaggio potrebbe costringere un numero ancora non quantificato di famiglie ad aggiornare i propri apparecchi televisivi con nuovi decoder o televisori più aggiornati.

Nei primi mesi del 2019 invece è previsto l'aggiornamento dallo standard MPG2 all'MPG4, che però dovrebbe avere un impatto meno importante sui costi delle famiglie, in quanto non sono previsti adeguamenti al parco televisivo.

Una normativa presente nella legge di Bilancio prevede già un contributo per l'acquisto di televisori basati sul nuovo standard, ma sono assegnati solo 25 milioni di Euro per ogni anno dal 2019 al 2022. Una somma evidentemente ritenuta troppo bassa.

FONTE: CorCom
Quanto è interessante?
7

Scopri le migliori Console in offerta e i Bonus prenotazione più interessanti dei tuoi Videogiochi preferiti in offerta su Amazon.it