Dying Light 2: il game designer parla dei finali del gioco

Dying Light 2: il game designer parla dei finali del gioco
di

Con l'arrivo annunciato di nuove informazioni su Dying Light 2 all'E3 2019, il gioco horror open world a tema zombie di Techland è tornato sotto la luce dei riflettori. In una recente intervista, il game designer Tymon Smektala ha svelato alcuni dettagli interessanti sul videogame.

Smektala ha infatti parlato dei diversi finali del gioco e di alcune meccaniche RPG di cui sarà dotato. Il mondo di gioco sarà infatti influenzato da diversi fattori, a seconda della fazione che si sceglie di rappresentare, e di alcune scelte fatte nel corso della partita, e ci saranno dunque diversi finali e tante piccole varianti.

"C'è un numero finito, numerabile, di finali "importanti" ed un numero ancora più grande di loro piccole variazioni. Alla fine però non è quella la cosa più importante. Ciò che importa è che si potrà plasmare la città a proprio piacimento, e crearne una propria versione. Questa è la vera caratteristica del gioco, come sarà la città dopo che hai vissuto la tua avventura. Specialmente in co-op, quando giochi con gli altri e vai nei mondi degli altri giocatori, vedrai che stai giocando in un posto molto diverso".

Per quanto riguarda gli aspetti RPG del gioco, il game designer non ha voluto sbottonarsi molto, rivelando però che ci saranno alcune scelte da fare sia a livello narrativo che di gameplay: "La possibilità di vedere i risultati delle tue scelte su così ampia scala. Per noi un RPG è, appunto, giocare di ruolo, riempire gli spazi del personaggio principale. E ci saranno tantissime opportunità per farlo, attraverso la narrativa e il gameplay".

Che ne pensate delle sue parole? Dying Light 2 arriverà su PC, PS4 e Xbox One. Maggiori dettagli saranno rivelati durante la conferenza E3 2019 di Square Enix.

Quanto è interessante?
7