In Dying Light 2 non ci saranno veicoli e armi da fuoco

In Dying Light 2 non ci saranno veicoli e armi da fuoco
di

Sebbene non si conosca ancora la data d'uscita ufficiale di Dying Light 2, nel corso degli ultimi giorni stanno emergendo sempre più informazioni riguardanti il gameplay dell'atteso titolo Techland.

Stando alle parole del lead designer Tymon Smektała, che ha risposto ad una lunga serie di domande poste dai videogiocatori, nel secondo capitolo della serie non vi sarà la possibilità di spostarsi tramite l'utilizzo di veicoli e, cosa ancor più importante, non si potranno utilizzare armi da fuoco "tradizionali". Per quello che riguarda l'assenza di veicoli, si tratta di una scelta ben precisa degli sviluppatori, i quali hanno scelto di limitare la presenza di mezzi ad alcune missioni della trama principale per concentrare tutta l'attenzione sul parkour, considerato da Techland come parte del DNA della serie.

Passando invece alle armi da fuoco, la loro assenza è dovuta alle scarse conoscenze dei sopravvissuti, i quali non hanno le capacità di costruire o riparare le poche bocche da fuoco in circolazione e devono limitarsi ad utilizzare archi, balestre e armi contundenti. Ovviamente le armi da fuoco non saranno del tutto rimosse dal gioco e sembra vi sia la possibilità di costruirsi un fucile a pompa artigianale, il quale però si romperà dopo un po'.

Vi ricordiamo che queste sono solo alcuni dei dettagli emersi di recente e sulle nostre pagine trovate ulteriori informazioni sul rampino e sulla mappa di Dying Light 2.

FONTE: thegamer
Quanto è interessante?
12