di

Anche Techland si unisce al nutrito gruppo di publisher che hanno deciso di posticipare l'uscita dei propri prodotti di punta del 2020. La compagnia polacca ha annunciato d'aver rinviato il lancio di Dying Light 2, inizialmente previsto per la primavera di quest'anno su PlayStation 4, Xbox One e PC, a data da definirsi.

A differenza di Final Fantasy 7 Remake, Marvel's Avengers, Marvel's Iron Man VR e Cyberpunk 2077, quindi, Dying Light 2 non ha ricevuto una nuova finestra di lancio. Con un comunicato ufficiale affidato ai canali social di Techland, il CEO Paweł Marchewka ha dichiarato: "Puntavamo inizialmente a lanciare Dying Light 2 in primavera, ma sfortunatamente abbiamo bisogno di maggior tempo per dare forma alla nostra visione nella sua completezza. Sveleremo maggiori dettagli nei prossimi mesi, torneremo da voi non appena avremo nuove informazioni. Ci scusiamo per questa notizia sgradita. La nostra priorità è quella di realizzare un'esperienza all'altezza dei nostri standard e delle vostre aspettative".

Il titolo non si faceva vedere in un vero e proprio video di gameplay da diversi mesi, ovvero dallo scorso agosto, quando venne resa pubblico il materiale tratto dalla demo E3 2019 di Dying Light 2. Un filmato dello scorso settembre realizzato in collaborazione con NVIDIA, invece, ci parlò delle dimensioni della mappa open world.

Restiamo in attesa di scoprire la nuova finestra di lancio di Dying Light 2. Viste le tempistiche, non è escluso che il gioco possa vedere la luce direttamente anche su Xbox Series X e PlayStation 5, entrambe previste a Natale 2020.

Quanto è interessante?
16