Dying Light 2: Techland proverà a raggiungere i 4K a 60fps su PS4 Pro e Xbox One X

di

Dying Light 2 si prospetta essere un gioco particolarmente curato sul fronte narrativo, dal momento che potrà contare sul supporto di nomi altisonanti come Chris Avellone e Karolina Stachyra, quest'ultima nota per aver scritto la quest "Il Barone Sanguinario" di The Witcher 3.

A quanto pare, Techland vorrebbe fare le cose in grande anche per quanto riguarda il comparto tecnico del suo gioco a tema zombie. La software house polacca ha infatti ammesso di voler raggiungere l'obiettivo dei 4K a 60fps su PlayStation 4 Pro e Xbox One X.

"Ovviamente ci aspettiamo, e speriamo di riuscire a farcela", le parole del Lead Designer Tymon Smektala. "Ora è troppo presto per fare dichiarazioni ufficiali perché dobbiamo ancora lavorare sull'ottimizzazione. Dovremmo riuscire abbastanza facilmente perché utilizziamo una tecnologia nuova per Dying Light 2. In precedenza usavamo il Chrome Engine, ma all'arrivo del 4K abbiamo realizzato che avevamo bisogno di una tecnologia nuova per dare ai giocatori dei titoli con grafica high fidelty, e quindi abbiamo creato un nuovo engine, chiamato C-Engine, pronto per qualsiasi cosa accadrà nel gaming.

La cosa più importante per noi è la fluidità perché è un gioco basato sul parkour. Devi davvero immergerti nel mentre attraversi la città, quindi i 60fps sono più importanti del 4K. Tuttavia, abbiamo ancora un anno di ottimizzazione, e abbiamo dei veri maghi in questo campo, quindi forse riusciremo a raggiungere i 4K a 60fps".

Dying Light 2 uscirà nel corso del 2019 su PC, PS4 e Xbox One.

FONTE: wccftech
Quanto è interessante?
7