Dying Light 2: il writer e art director Pawel Selinger abbandona Techland

Dying Light 2: il writer e art director Pawel Selinger abbandona Techland
di

Superati gli strascichi legati al controverso abbandono di Chris Avellone, Techland dice addio ad un altro importante collaboratore della compagnia polacca che stava dando il suo contributo nello sviluppo di Dying Light 2.

Stiamo parlando di Pawel Selinger, writer e art director, che tramite il suo profilo Linkedin ha annunciato che si separerà dallo studio di sviluppo dopo ben 22 anni di collaborazione. Oltre ad aver contribuito alla nascita e crescita della serie survival-horror in prima persona, Selinger ha in passato lavorato anche a titoli del calibro di Dead Island e Call of Juarez.

"Dopo più di 20 anni, ho deciso di interrompere il mio rapporto professionale con Techland", leggiamo dalle dichiarazioni di Selinger. "Vorrei porgere i miei ringraziamenti alla compagnia che mi ha permesso di crescere e realizzarmi per metà della mia vità. Techland, tiferò sempre per te, così come per le splendide persone che ho avuto modo di conoscere grazie a te. Spero che Dying Light 2 e i progetti che seguiranno possano diventare dei successi mondiali".

Una separazione avvenuta serenamente, dunque, che purtroppo non ci dice se il lavoro dello scrittore e art director sul gioco fosse già concluso al momento di prendere la decisione. È certo che da diverso tempo Techland non condivide nuovi dettagli sul gioco, e questa notizia potrebbe instillare qualche dubbio in merito allo stato di salute del progetto. Non c'è tuttavia da disperare, stando alle ultime parole della software house, che ha promesso l'arrivo di novità importanti durante il corso del 2021.

Quanto è interessante?
10