E' pace fatta tra Microsoft e Novell

di

Un accordo epocale, per due poli finora opposti, destinato a rivoluzionare il mercato informatico.

Il settore informatico è in costante fermento e gli scenari che possono oggi apparire inconcepibili e inattuabili possono benissimo divenire certezza e... nell'arco di giorni se non ore!



Come un fulmine a ciel sereno, stampa online e cartacea ha dato spazio all'accordo, storico, raggiunto fra Microsoft e Novell, due colossi dell'IT, che finora si erano incontrate perlopiù all'interno di aulee giudiziarie. L'accordo, accolto positivamente in borsa e dagli investitori di entrambe le company, è stato firmato da Steve Ball e Ron Hovsepian in persona (i CEO delle compagnie) che hanno focalizzato in 3 punti chiave le prossime mosse della joint-venture:

- la virtualizzazione ("uno tra i più importanti trend dell'industria");

- il Web service (Microsoft Active Directory e Novell eDirectory su tutti)

- Interoperabilità fra i vari formati (Open XML e OpenDocument).


Il meglio del mondo Windows e di quanto offerto con Linux... a tutto vantaggio di aziente e utenti finali insomma!
Se c'è, invece, qualcuno che ha incassato un brutto colpo dalla notizia è Unix, costretto ora a fronteggiare l'avanzata inarrestabile di Linux e piattaforme Microsoft, ma anche Red Hat, che in borsa ha subito una nuova flessione del 2%.



La community open source, cuore pulsante dello sviluppo dei sistemi Linux, non avrà tuttavia nulla da temere poichè come specificato nel comunicato ufficiale di Novell:"una delle priorità nel lavorare con Microsoft è l'assicurazione per cui l'accordo abbia senso per la comunità open source".

Quanto è interessante?
0