di

Nel corso della giornata di ieri, mercoledì 11 marzo, è infine giunta la conferma ufficiale da parte dell'ESA: l'E3 2020 non si farà a causa delle evidenti problematiche insorte a causa del diffondersi del Coronavirus.

In seguito all'annuncio, molti attori del mondo videoludico hanno condiviso un messaggio con la community, per illustrare la propria posizione in merito e i piani futuri. A queste ultime si accoda ora anche Square Enix, che ha pubblicato un breve comunicato tramite i propri account social. Al suo interno si evidenzia la necessità, in questo frangente, di offrire priorità al tema della tutela della salute. Di conseguenza, scrive la software house, "Supportiamo la decisione dell'ESA di cancellare l'E3 2020 ed esprimiamo il nostro più profondo apprezzamento a tutti coloro che lavorano senza sosta per portare giochi ed esperienze indimenticabili all'E3 [...]".

"La nostra line-up per il 2020, e la next-gen che c'è oltre, per Square Enix è più forte che mai. - prosegue il comunicato - Con l'E3 che è sempre stato un momento incredibile per presentare i nostri prossimi giochi, stiamo esplorando altre opzioni per condividerli con voi. Altre informazioni sono in arrivo, restate sintonizzati. Grazie".

Ad ora, Square Enix non conferma dunque eventuali appuntamenti digitali, ma come già fatto da Nintendo, promette presto nuovi dettagli in merito alle proprie intenzioni.

Quanto è interessante?
8