INFORMAZIONI GIOCO
di

A stretto giro di posta dall'annuncio della cancellazione dell'E3 2020, i rappresentanti di Ubisoft commentano la decisione assunta dall'ESA per l'emergenza Coronavirus e confermano di star valutando delle nuove opzioni per interagire con i propri fan e svelare i prossimi videogiochi in arrivo su PC e console.

"La salute e il benessere del nostro team, dei giocatori e dei partner commerciali sono la nostra priorità assoluta", esordisce il comunicato condiviso dai curatori dei profili social di Ubisoft prima di sottolineare come "nonostante il dispiacere per l'annuncio della cancellazione dell'E3 2020, supportiamo appieno la decisione dell'ESA".

Il colosso videoludico francese si sofferma poi sull'importanza dell'Electronic Entertainment Expo e dell'impegno di Ubisoft per supportarlo attivamente a prescindere dalle vicissitudini accorse all'edizione che si sarebbe dovuta tenere nel giugno di quest'anno: "L'E3 era e continuerà ad essere un luogo dove poter celebrare e stare insieme alla nostra community per condividere il nostro amore per i videogiochi. Stiamo esplorando nuove opzioni per un'esperienza digitale che ci permetta di condividere tutte le emozionanti novità che abbiamo in serbo per i giocatori in futuro, rimanete sintonizzati!".

Tra i videogiochi in sviluppo presso Ubisoft il cui annuncio (stando ai rumor) sarebbe dovuto avvenire nel corso dell'E3 2020, citiamo Assassin's Creed Ragnarok, il nuovo Splinter Cell e il prossimo capitolo di Far Cry, con dei video gameplay su Rainbow Six Quarantine, Beyond Good & Evil 2, Gods & Monsters, Watch Dogs Legion e tanti altri. Nel frattempo, anche Microsoft ha annunciato un evento digitale a tema nextgen in sostituzione della conferenza dell'E3 2020.

Quanto è interessante?
7