INFORMAZIONI GIOCO
di

La nuova ondata di contagi e la rinnovata instabilità sanitaria a livello globale ha convinto l'Entertainment Software Assosiaction (ESA) ad annullare i piani per riportare la l'Electronic Entertainment Expo a Los Angeles e ad optare per una nuova edizione tutta digitale per l'E3 2022. La situazione, tuttavia, potrebbe essere ben più critica.

Il primo a dimostrarsi diffidente nei confronti delle dichiarazioni dell'ESA è stato Jason Schreier di Bloomberg, il quale lo scorso 7 gennaio ha suonato la campana a morto per l'E3 affermando che il COVID non ha avuto nessun ruolo nella decisione degli organizzatori. "È semplicemente l'E3 che getta la spugna", ha spiegato il noto reporter.

Oggi a buttare benzina sul fuoco ci ha pensato un altro volto ben noto della stampa videoludica, Jeff Grubb, secondo il quale l'evento digitale dell'E3 2022 potrebbe essere già stato cancellato dall'ESA. Il giornalista non è del tutto certo, infatti ha utilizzato la parola "probabilmente", tuttavia le informazioni in suo possesso delineano quella che si preannuncia come un'estate videoludica "confusionaria". Secondo lui, il Summer Game Fest 2022 di Geoff Keighley potrebbe aver "assimilato" un bel po' di cose, mentre gli altri publisher si starebbero preparando a fare da sé organizzando degli eventi in proprio. In uno scenario del genere, un E3 digitale potrebbe avere poco senso di esistere.

Ci teniamo a ribadire che non c'è nulla di certo al momento, anche lo stesso Grubb non si è mostrato del tutto certo, pertanto preferiamo restare in attesa di una comunicazione ufficiale da parte di ESA.

Quanto è interessante?
10