EA e il futuro dei giochi multiplayer: un nuovo brevetto per migliorare il matchmaking

EA e il futuro dei giochi multiplayer: un nuovo brevetto per migliorare il matchmaking
di

L'ente federale statunitense preposto alla registrazione dei brevetti ha ricevuto da Electronic Arts la richiesta di depositare la documentazione di un sistema di matchmaking che ambisce a migliorare la qualità dell'esperienza multiplayer nei videogiochi futuri.

Il brevetto del sistema chiamato da EA come Engaged Optimized Matchmaking (EOMM) descrive infatti l'utilizzo di un complesso algoritmo e delle risorse computazionali delle moderne piattaforme videoludiche per associare i giocatori alla medesima partita online in base all'analisi di diversi parametri.

Il sistema EOMM di Electronic Arts punta quindi a migliorare l'esperienza multiplayer dei giocatori attraverso l'analisi comparata di parametri, descritti dall'azienda americana come Game Quality Factors (GQF), che spaziano dalla qualità della connessione alla propensione ad accedere a determinate modalità, fino a comprendere i risultati raggiunti nelle partite disputate.

Nonostante la notizia sia stata ripresa dalla stampa di settore solo da poche settimane, il brevetto in questione sembrerebbe essere stato registrato dall'ente federale USA nel settembre del 2019. Di conseguenza, non sappiamo se il sistema di matchmaking EOMM è già stato implementato nei giochi EA attualmente disponibili o se, al contrario, verrà utilizzato solo su sistemi next gen nei titoli attualmente in sviluppo per PC, PS5 e Xbox Series X/S. Le prime indiscrezioni sul sistema di matchmaking EOMM di Electronic Arts, d'altronde, risalgono al mese di gennaio del 2018, a dimostrazione delle importanti risorse investite e dell'impegno profuso dagli ingegneri del colosso videoludico americano per affinare questa tecnica in previsione dell'arrivo della nextgen.

FONTE: GameRant
Quanto è interessante?
7