Edge of Tomorrow 2, Spider-Man: Homecoming 2 e Avengers: le migliori news Cinema di ieri

INFORMAZIONI GIOCO
di

Altro giro, altra corsa, questo volta con delle news dedicate a film forse un po' minori rispetto a tanti altri, ma certamente importanti. Tra le novità di ieri ci sono infatti curiosità su Edge of Tomorrow 2 e idee per un possibile Pacific Rim 3, ma nell'odierno recap parleremo anche degli immancabili cinecomic.

Emily Blunt parla di Edge of Tomorrow 2
Al momento sappiamo che il sequel di Edge of Tomorrow si chiamerà Live Die Repeat and Repeat, che vedrà il ritorno di Tom Cruise come protagonista e che introdurrà un "nuovo e sorprendente personaggio". Tornerà anche Emily Blunt, ma in una recente intervista l'attrice ha rivelato le difficoltà nell'allineamento dei vari progetti, "problematica che gli ha impedito di dire sì alle riprese in autunno per il sequel". Adesso è in fase di stesura un nuovo script e la Blunt si dice pronta a tornare, anche perché l'inizio della produzione non dovrebbe ormai essere così lontano.

Nuova occhiata al costume di Peter in Spider-Man: Homecoming 2
Lo vedremo tra meno di un mese nell'attesissimo Avengers: Infinity War dei fratelli Russo, con indosso la tanto anticipata Iron Suit simile a quella vista nella run a fumetti di Civil War, ma a quanto pare Spidey cambierà presto costume per Spider-Man: Homecoming 2 di Jon Watts. Se pochi giorni fa era uscito un poster dove lo vedevamo in una suit evoluzione diretta del primo capitolo, adesso quello stesso costume torna a fare capolino in una nuova immagine leaked via Twitter. Simbolo più grande e meno parti nere sono le differenze sostanziali, ma ancora nulla è confermato ufficialmente.

Idee per Pacific Rim 3!
Mentre Pacific Rim - La rivolta è ancora nelle sale, con un'accoglienza abbastanza fredda a dire il vero, Steven S. DeKnight pensa già a una possibile idea per sviluppare un terzo e forse ultimo capitolo del franchise, "dove ci sarà un ribaltamento della posizione dei villain". Dati i risultati al boxoffice, però, un trequel è tutt'altro che certo per il momento.

Chris Evans sui "ricordi meravigliosi" nei panni di Cap
Con l'arrivo di Avengers 4 il prossimo anno, Chris Evans dirà definitivamente addio al suo Captain America dopo un decennio di film, cosa che rende tristi sia noi che lui, a quanto pare, dato che ha già iniziato la fase dei ricordi. Ieri ha ad esempio parlato "dei momenti meravigliosi" passati nei vari film del MCU, aggiungendo che tutto questo "gli mancherà davvero moltissimo". E tu mancherai a noi, Chris, ma intanto ti rivedremo tra meno di un mese nell'attesissimo Avengers: Infinity War.

Un terzo atto da rifare per X-Men: Dark Phoenix

Dopo l'annunciato posticipo a febbraio 2019 dell'atteso X-Men: Dark Phoenix, sono cominciate a spuntare online le prime, presunte motivazioni dietro a questo inaspettato ritardo. La situazione è stato però chiarita dall'Hollywood Reporter, che spiegato come la produzione del film sia terminata "sotto budget", lasciando Simon Kingberg e la Fox tutt'altro che soddisfatti del risultato ottenuto nel terzo atto del film, motivo che li ha spinti a rimandare l'uscita per rigirarne circa il 50%, con un budget per i reshoot fissato a 10 milioni di dollari, il che significa si tratterà di sequenze dialogate o minori e non in CGI, dato che queste ultime costerebbero molto di più.

Quanto è interessante?
3