di

Sin dal suo annuncio ufficiale eFootball ha saputo come scatenare le attenzioni di critica e pubblico. L'abbandono dello storico nome PES e la trasformazione in un gioco free to play solo digitale ha creato una vera e propria spaccatura tra gli appassionati, tra favorevoli e contrari al nuovo corso intrapreso dalla serie Konami.

A creare perplessità è una certa mancanza di dettagli e chiarezza su quali saranno i contenuti al lancio in termini di modalità, squadre e opzioni. Nel tentativo di fare definitiva chiarezza su eFootball, Konami ha risposto su Twitter ai numerosi quesiti dei fan posti nel corso del tempo, mettendo in chiaro cosa aspettarsi dalla sua nuova esperienza calcistica e promettendo ulteriori informazioni nel corso del mese di agosto 2021.

Anzitutto, la casa giapponese lascia intendere che il debutto del gioco a inizio autunno può essere considerato come una sorta di demo: il motivo per cui all'inizio ci saranno poche squadre e modalità è proprio per il fatto che Konami intende distribuire il titolo ai giocatori il più velocemente possibile, per poi aggiornarlo un poco alla volta seguendo anche la Road Map confermata in precedenza. Inoltre, al lancio eFootball non avrà microtransazioni e tutto sarà quindi disponibili in maniera gratuita. Oltre alle partite online contro altri giocatori sarà possibile anche fare partite contro la CPU, mentre ribadisce che la Master League non sarà presente al lancio e verrà aggiunta in un futuro non meglio precisato. Verrà inoltre implementato un sistema di Match Pass, sia gratuiti che a pagamento che permetterà, tra le altre cose, di poter ottenere i propri calciatori preferiti e utilizzarli così nella propria squadra.

Un Edit Mode è nei piani di Konami e verrà messo a disposizione su PC, PS5 e PS4 poco dopo il lancio come aggiornamento gratuito (nessuna menzione al momento per le altre piattaforme). In merito alla natura cross-gen e cross-platform del gioco, gli sviluppatori confermano che eFootball è un titolo pensato per console, ma sarà pienamente godibile anche su PC e sistemi mobile, con il gioco che sfrutterà al meglio le caratteristiche tecniche di ogni piattaforma. Ci saranno anche dei filtri per il matchmaking cross-platform, lasciando così agli utenti la libertà di poterlo abilitare o disabilitare.

Infine la questione grafica: Konami conferma che le versioni next-gen e PC non subiranno alcun downgrade grafico, indipendentemente dal cross-play con tutte le altre versioni, incluse quelle mobile. Sui sistemi iOS e Android ci saranno degli aggiustamenti grafici specifici per garantire il corretto funzionamento di tali edizioni.

In attesa di ulteriori dettagli e chiarimenti da parte degli sviluppatori, ricordiamo che il gameplay di eFootball verrà mostrato ad agosto. Per ulteriori approfondimenti vi rimandiamo al nostro speciale su eFootball di Konami.

Quanto è interessante?
6