Eidos Montréal chiarisce che non abbandonerà i giochi single player basati sulla narrativa

INFORMAZIONI GIOCO
di

Ha fatto molto scalpore la recente dichiarazione apparsa sul sito di Eidos Montréal, nella quale veniva annunciata la volontà del team di porre una maggiore enfasi sull'esperienza online nei suoi futuri titoli.

Il team è famoso per la creazione di esperienze per giocatore singolo a tutto tondo, come Deus Ex: Mankind Divided, Rise of the Tomb Raider e Thief, giusto per citarne alcuni. I fan, prevedibilmente, si sono subito allarmati alla notizia, per cui il boss dello studio, David Anfossi, si è visto costretto ad intervenire su Twitter per chiarire la situazione e calmare le acque.

Ha spiegato che l'inserimento di una componente online non precluderà la realizzazione di esperienze per giocatore singolo basate sulla narrativa. "Nessuno ha detto che smetteremo di realizzare giochi single player basati sulla narrativa, che è quello che ci piace fare. Dove avete letto diversamente?".

Il boss non ha tutti i torti: nella dichiarazione non si fa nessuna menzione all'abbandono dei giochi single player, ma in un periodo in cui loot box e microtransazioni sono al centro di numerose polemiche, il solo nominare la componente online ha fatto accendere un campanellino d'allarme nei giocatori più suscettibili. Fortunatamente non è questo il caso, anche se non è ancora chiaro in che modo verranno implementate le funzionalità online di cui parlano.

In ogni caso, Anfossi ha poi aggiunto: "Restate sintonizzati se amate i giochi action-adventure di qualità". Di cosa si tratterà? Al momento sappiamo solo che Eidos Montréal è coinvolta nel progetto Avengers di Square Enix e che la serie Deus Ex, seppur in pausa, non è stata abbandonata e verrà rilanciata al momento giusto.

Quanto è interessante?
3