di

I fan di Deus Ex sono piuttosto preoccupati sul futuro del franchise. L'ultimo capitolo della serie, Mankind Divided, seppur di ottima fattura non ha fatto registrare un grande successo di pubblico e lo studio responsabile, Eidos Montreal, è stato spostato da Square Enix su altri progetti, Shadow of the Tomb Raider in primis.

La casa di Final Fantasy, tuttavia, già l'anno scorso dichiarò che non c'è nulla di cui preoccuparsi, e che il franchise verrà rilanciato al momento giusto. Nei giorni scorsi ha ribadito il medesimo concetto anche David Anfossi, capo di Eidos Montreal, nel corso di un'intervista concessa al canale YouTube EPNdotTV.

Queste le sue parole: "Deus Ex è qui [indicando il suo cuore, ndr]. Non ce ne siamo dimenticati. Abbiamo creato lo studio appositamente per questo franchise. Abbiamo dato sangue, sudore, qualsiasi cosa per riavviare la serie e la verità è che non è morto. Non è morto. Dobbiamo solo meditare sul suo futuro per realizzare un nuovo capitolo in maniera corretta e rispettosa".

Le sue parole sono state molto chiare. Sebbene non ci sia nulla da annunciare al momento, Anfossi ha chiarito una volta per tutte che Deus Ex è importantissimo per la compagnia e che non verrà messo da parte. Il team è ora impegnato con Shadow of the Tomb Raider, e ha solo bisogno di pianificare a dovere la prossima mossa in modo da valorizzarlo al meglio. I fan della serie, quindi, non devono far altro che pazientare.

Cosa ne pensate delle sue parole? Ne siete felici? Vi ricordiamo che Deus Ex: Mankind Divided è disponibile su PlayStation 4, Xbox One e PC dall'agosto del 2016. Il titolo ha ricevuto due DLC, System Rift e A Criminal Past.

Quanto è interessante?
9