Elden Ring: EBGames deve distruggere i cartelloni pubblicitari a causa di un errore

Elden Ring: EBGames deve distruggere i cartelloni pubblicitari a causa di un errore
di

Dalla Nuova Zelanda arriva una stramba storia che ha per protagonisti i cartelloni pubblicitari di Elden Ring. A raccontarcela è stato Lance McDonlald, personalità nota per essere estremamente vicina a tutto ciò che riguarda FromSoftware.

Elden Ring arriverà sugli scaffali di tutto il mondo tra poco più di un mese, pertanto i ragazzi di Bandai Namco Entertainment, che si occupano di distribuirlo, hanno giustamente già messo in moto la macchina del marketing. In Nuova Zelanda, tuttavia, si è verificato un grave intoppo. Ai negozi della catena specializzata EBGames è stato infatti chiesto di restituire o distruggere tutti i cartelloni pubblicitari di Elden Ring in loro possesso. Il motivo? Il nome di Hidetaka Miyazaki, creatore e director del gioco, oltre che una delle personalità più note del gaming contemporaneo, è stato scritto e stampato in maniera errata: in cima allo stand campeggia tristemente il nome "Hidetaki Miyazaka".

Trovate la prova di questo errore grossolano nelle immagini allegate a questa notizia. Incredibile come lo strafalcione sia riuscito a passare totalmente inosservato attraverso molteplici fasi, dalla realizzazione alla stampa, fino ad arrivare alla distribuzione e all'esposizione nei negozi. Una cosa è certa, questi cartelloni pubblicitari hanno tutte le carte in regola per diventare dei pezzi pregiati sul mercato dei collezionisti, quindi è possibile che non tutti verranno distrutti o restituiti...

Si tratta chiaramente di un banale incidente di percorso che non influirà in alcun modo sulla distribuzione del gioco vero e proprio, che arriverà sul mercato il prossimo 25 febbraio nelle versioni per PS4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X|S e PC. Per ingannare l'attesa potete leggere il resoconto della prova di Elden Ring curato da Francesco Fossetti.

Quanto è interessante?
7