Elden Ring non avrà anelli equipaggiabili: Miyazaki spiega perché

Elden Ring non avrà anelli equipaggiabili: Miyazaki spiega perché
di

A differenza degli eroi delle precedenti opere soulslike di FromSoftware, i Senza Luce che si avventureranno nell'Interregno di Elden Ring non potranno equipaggiare degli anelli. A darne conferma è lo stesso boss della compagnia nipponica, Hidetaka Miyazaki, nel corso della sua ultima intervista a EDGE.

Il maestro giapponese ha colto l'occasione offertagli dalla redazione del magazine EDGE per sottolineare questa importante differenza tra i progetti pregressi di FromSoftware e l'esperienza di gameplay da sperimentare immergendosi nella dimensione a mondo aperto di Elden Ring.

A detta di Miyazaki, ci sarebbero "un paio di ragioni per questa scelta. La prima è che, sì, abbiamo sfruttato molto gli anelli in passato come oggetti equipaggiabili, in particolare nei capitoli di Dark Souls, e quindi stavolta abbiamo deciso di approcciarci ai Talismani per esplorare una maggiore varietà di idee e di design. La seconda ragione è che, ovviamente, gli anelli sono già presenti nel gioco ma come oggetti che hanno un coinvolgimento nella storia e negli eventi vissuti dai singoli personaggi".

Per l'esponente di FromSoftware, quindi, la sostituzione degli anelli con i Talismani come oggetti equipaggiabili dal Senza Luce darà maggiore libertà nello sviluppo del titolo, pur sapendo che "gli anelli avranno comunque un ruolo speciale all'interno del mondo di Elden Ring, ma la loro distinzione con i Talismani li renderanno degli elementi unici dal punto di vista del design".

Nel corso dell'intervista, Miyazaki ha spiegato perché non giocherà a Elden Ring.

FONTE: WCCFtech
Quanto è interessante?
7