di

Dopo aver scoperto il segreto inconfessabile dei Gargoyle di Elden Ring, il noto youtuber Zullie The Witch ha svelato uno degli stratagemmi escogitati da FromSoftware per rendere i boss dell'Interregno ancora più 'infami'.

Il celebre creatore di contenuti specializzatosi nella ricerca dei segreti dei soulslike più amati dal pubblico (come per l'encomiabile lavoro svolto sui cut content di Bloodborne) ha scoperto il sistema adottato dagli sviluppatori giapponesi per spronare i boss ad attaccare il Senzaluce nell'esatto momento in cui l'eroe attinge alla fiaschetta curativa per rigenerare la propria salute.

Osservando questo comportamento, in tanti hanno creduto fino ad oggi che i boss potessero in qualche modo "leggere gli input" del giocatore per anticiparne le mosse e contrattaccare nel momento in cui si è più vulnerabili. Ebbene, stando a quanto svelato da Zullie The Witch il vero segreto di questo "comportamento infame" dei boss risiederebbe nella capacità dei nemici di osservare le singole azioni compiute dal giocatore.

A detta dello youtuber, i nemici più arcigni dell'Interregno osservano costantemente le azioni del Senzaluce e reagiscono all'istante a determinate animazioni: seppur sottile, questa differenza rispetto alla "lettura dell'input" contribuisce a rendere gli scontri ancora più imprevedibili e impegnativi proprio perché ogni nemico "ha un debole" per determinate azioni come la schivata, gli attacchi potenti, il lancio di un incantesimo o, appunto, l'utilizzo di una fiaschetta.

Nonostante siano passati già diversi mesi dalla commercializzazione di Elden Ring, il capolavoro di FromSoftware non smette di riservare sorprese e, presumibilmente, continuerà a farlo ancora per molto tempo. Per rimanere in tema di 'cattiveria dei boss', vi rimandiamo al nostro speciale su Elden Ring e i mostri più infami dell'Interregno.

Quanto è interessante?
3