Elden Ring e le Torri di Osservazione: nuovi dettagli sull'esplorazione open world

Elden Ring e le Torri di Osservazione: nuovi dettagli sull'esplorazione open world
di

A margine della sua ultima intervista al portale indonesiano Jagatplay, Yasuhiro Kitao di FromSoftware svela nuovi dettagli sul gameplay di Elden Ring e sulle possibilità offerte ai giocatori una volta giunti nell'Interregno, l'enorme open world da esplorare nel prossimo GDR degli autori di Dark Souls e Bloodborne.

Nel corso dell'intervista, Kitao si è soffermato su uno degli aspetti ad oggi meno noti dell'esperienza free roaming di Elden Ring, ossia l'utilizzo delle Torri di Osservazione per acquisire informazioni e scoprire segreti nascosti nella mappa.

Stando a quanto specificato da Kitao, infatti, "è molto probabile che i giocatori si lascino sfuggire di tanto in tanto i piccoli dungeon e i segreti celati nell'Interregno, specialmente durante l'esplorazione. Ma stiamo implementando alcuni modi per aiutarvi a scoprire questi dungeon. Ad esempio, potreste trovare una Torre di Osservazione che, una volta scalata, vi darà una visione più chiara di ciò che vi circonda. Potrete osservare il panorama e ingrandire l'inquadratura per trovare dungeon e aree che verranno segnalate automaticamente sulla vostra mappa".

Per un approfondimento ulteriore sui contenuti e sulle ambizioni che accompagnano lo sviluppo di questo attesissimo GDR a mondo aperto, vi rimandiamo alla nostra intervista a Yasuhiro Kitao e allo speciale di Everyeye su Elden Ring tra gameplay crafting abilità e PvP. Prima di lasciarvi ai commenti, ricordiamo che il nuovo kolossal fantasy di FromSoftware e George Martin sarà disponibile dal 21 gennaio 2022 su PC, PS4, Xbox One, PlayStation 5 e Xbox Series X/S.

FONTE: eXputer
Quanto è interessante?
7