Elezioni in Giappone e un falso Pikachu: lo strano caso di Saeko Umemura

Elezioni in Giappone e un falso Pikachu: lo strano caso di Saeko Umemura
di

Mentre gli Allenatori di tutto il mondo si preparano al Pokémon GO Fest 2022 e al successivo debutto di Pokémon Scarlatto e Pokémon Violetto, uno strano caso vede coinvolta la mascotte della serie Game Freak.

Nel pieno della campagna elettorale che sta caratterizzando le elezioni per il parlamento in Giappone, una delle candidate ha infatti organizzato un evento pubblico insolito. Stiamo parlando di Saeko Umemura, ex membro della House of Representatives nipponica, dove ha servito per un mandato di tre anni conclusosi - senza rielezione - nel 2017.

Nel corso di un comizio elettorale organizzato presso la stazione di Tokorazawa, nella prefettura di Saitama, la politica si è fatta accompagnare da un entourage comprensivo di un...Pikachu. Come evidente dalle immagini in calce, non stiamo realmente parlando della mascotte di The Pokémon Company, ma di una sua imitazione offerta da un costume non ufficiale. Il gesto eccentrico potrebbe apparire una banalità, ma è bene ricordare che in Giappone l'accostamento tra politica e intrattenimento non è ben visto, con l'endorsement di candidati da parte di imprese private o celebrità che rappresenta una circostanza relativamente rara.

La candidata del Partito Comunista Giapponese si è dunque vista recapitare su Twitter commenti negativi da parte di molti elettori del Sol Levante, che hanno in particolare criticato il coinvolgimento illegittimo nella sua campagna elettorale dei videogiochi Pokémon di Nintendo e di The Pokémon Company.

FONTE: SoraNews24
Quanto è interessante?
6