Embracer Group vuole espandersi: oltre 150 compagnie nel mirino delle acquisizioni

Embracer Group vuole espandersi: oltre 150 compagnie nel mirino delle acquisizioni
di

La holding svedese Embracer Group vuole crescere ancora di più rispetto a quanto fatto in questi ultimi anni e per farlo ha un piano ben preciso in mente, ovvero quello di puntare sulle acquisizioni di studi e publisher. Al momento sono oltre 150 le compagnie nel mirino di Embracer.

Lo ha confermato la stessa holding durante la presentazione degli ultimi risultati finanziari, l'azienda ha avviato trattative con oltre 150 compagnie del settore gaming, alcune delle quali sarebbero in stato avanzato, si tratta chiaramente di un numero enorme e non è detto naturalmente che tutti i tentativi di acquisizione siano destinati ad andare a buon fine.

Embracer Group è la holding che possiede colossi come THQ Nordic e Deep Silver, oltre a compagnie come DestinyBit, Tarsier Studios (autori di Little Nightmares e Little Nightmares 2), Coffe Stain Studios, Gearbox Entertainment e Gearbox Software, Koch Media, Fishlabs, Flying Wild Hog (team responsabile della serie Shadow Warrior), Milestone (studio italiano specializzato nel genere racing), Volition (autori di Saints Row), Saber Interactive, Warhorse Studios, 4A Games (autori della serie Metro), il publisher Aspyr Games, Black Forest Games, Zen Studios, Bugbear, Gunfire Games (Darksiders) e Experiment 101 (Biomutant) solamente per citare alcune delle infinite proprietà di questa gigantesca holding europea del videogioco.

FONTE: NeoGAF
Quanto è interessante?
1